Domenica 22 Luglio 2018 | 18:45

ABETONE (PISTOIA)

Protesta centro profughi, ferito addetto

All'Abetone, tre denunciati. Protesta per sostituzione dei letti

Protesta centro profughi, ferito addetto

ABETONE (PISTOIA), 17 APR - La sostituzione di alcuni letti matrimoniali con dei singoli ha scatenato, ieri mattina, la protesta di una cinquantina di profughi ospiti di un centro di accoglienza all'Abetone (Pistoia), nel corso della quale è rimasto ferito un operatore della struttura. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno denunciato tre profughi. Durante la protesta, un 26enne nigeriano ha scagliato un tablet che ha colpito al volto uno degli operatori, un 43enne pistoiese, causandogli alcune contusioni che sono state medicate al pronto soccorso di San Marcello Pistoiese. L'autore del gesto, spalleggiato ed imitato da due connazionali, un 19enne e un 22enne (già denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e blocco stradale), si è rifiutato di fornire le proprie generalità. I tre sono stati denunciati mentre l'operatore rimasto ferito si è riservato di sporgere querela per le lesioni subite.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Fca: condizioni Sergio Marchionne irreversibili

 

Calcio: Juve negli States, 4 test per fare sul serio

 
Afghanistan: esplosione aeroporto Kabul dopo ritorno Dostum

Afghanistan: esplosione aeroporto Kabul dopo ritorno Dostum

 

F1: Raikkonen, Vettel? Ci sono regole chiare

 

Migranti: quasi mille persone soccorse in Spagna nel weekend

 

Gb: incriminato per terrorismo uomo arrestato a Londra

 

Netanyahu, aiuto richiesto da Trump e da Trudeau

 
Giappone: Iniesta, esordio con sconfitta

Giappone: Iniesta, esordio con sconfitta

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS