Domenica 22 Luglio 2018 | 05:11

REGGIO EMILIA

11 feriti, aveva assunto alcol e droga

L'incidente frontale il 25 marzo a Correggio, nel Reggiano

11 feriti, aveva assunto alcol e droga

REGGIO EMILIA, 17 APR - Aveva un tasso alcolico pari a 1,61 grammi/litro, oltre tre volte il limite consentito, e aveva assunto cocaina prima di mettersi al volante il conducente 45enne di una Bmw Serie 6 che il 25 marzo, a Prato di Correggio nel Reggiano, si era schiantata frontalmente contro un furgone e un pulmino Renault Trafic sulla Provinciale 113. Nell'incidente c'erano stati 11 feriti, tra cui minori. Lo rendono noto i carabinieri che hanno compiuto i rilievi e le indagini sull'incidente. Il 45enne è stato denunciato per lesioni personali stradali gravissime, guida in stato d'ebbrezza e sotto l'influenza di stupefacenti e multato per perdita di controllo del veicolo e circolazione a velocità non commisurata alle situazioni ambientali. Al conducente dell'auto è stata anche ritirata la patente, che sarà poi revocata. La sua vettura è stata sequestrata per la successiva confisca. I carabinieri di Correggio hanno inoltre multato il conducente del furgone per guida senza patente, in quanto mai conseguita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Usa, si è arreso l'uomo che si era barricato nel supermarket

 

G20: bozza comunicato, commercio tra rischi crescita

 

Uomo armato si barrica in un supermercato ad Hollywood

 
Atalanta batte 3-2 l'Hertha Berlino

Atalanta batte 3-2 l'Hertha Berlino

 

Calcio: Inter pari pirotecnico, con lo Zenit finisce 3-3

 

Roma: Defrel a un passo da Samp, niente tour in Usa

 

Golf: Open Championship, gran rimonta Molinari e Woods

 
11 gol in amichevole per il Sassuolo

11 gol in amichevole per il Sassuolo

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS