Sabato 21 Luglio 2018 | 22:57

FORLÌ (FC)

Uccise figlia disabile e si sparò, morto

Si esclude movente economico, era preoccupato per futuro

Uccise figlia disabile e si sparò, morto

FORLÌ (FC), 16 APR - E' morto, dopo cinque giorni di agonia, il 73enne Francesco Giacchini che il 12 aprile, a Meldola nel forlivese, ha prima ucciso la figlia 44enne Elisa, disabile dalla nascita, con un colpo di pistola alla testa, per poi rivolgere l'arma contro se stesso. L'uomo, dopo essersi sparato al capo, fu ricoverato al trauma center dell'ospedale Bufalini di Cesena in stato di coma profondo. La donna era cerebrolesa per complicanze durante il parto. A provocare il gesto da parte del padre sarebbe stata la crescente angoscia per il futuro di Elisa nel momento in cui i genitori, legatissimi alla figlia, non avrebbero più potuto seguirla attivamente, costringendola ad un definitivo ricovero in una struttura. Di recente la madre si era dovuta sottoporre a un intervento chirurgico. La percezione dell'inevitabile decadimento fisico avrebbe prostrato il padre, divenuto, secondo anche parenti e conoscenti sentiti dagli investigatori, sempre più taciturno e preoccupato sulla sorte della figlia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Calcio: Inter pari pirotecnico, con lo Zenit finisce 3-3

 

Roma: Defrel a un passo da Samp, niente tour in Usa

 

Golf: Open Championship, gran rimonta Molinari e Woods

 
11 gol in amichevole per il Sassuolo

11 gol in amichevole per il Sassuolo

 

Ermal Meta a Giffoni, gli altri sono il nostro specchio

 
Fiorentina-Venezia 0-1, scontri tifosi

Fiorentina-Venezia 0-1, scontri tifosi

 

Michieletto, porto L'Elisir d'amore in spiaggia

 

Calcio:amichevoli, Fiorentina-Venezia 0-1,scontri tra tifosi

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS