Cerca

Venerdì 25 Maggio 2018 | 22:23

polemiche pasquali

Foggia, mistero dei «Misteri»
in processione senza il vescovo

processione dei misteri a foggia

di FILIPPO SANTIGLIANO

FOGGIA - C’è chi prende posto con largo anticipo lungo il percorso perché, anche se ripetitivo, è tradizione dei foggiani partecipare alla processione del venerdì santo, quella dei «misteri» e dell’incontro dell’Addolorata con il Cristo morto.

L’ultima edizione, quella che si è conclusa venerdì notte con il rientro dei simulacri nel succorpo della Basilica Cattedrale, rischia di passare alla storia come la processione della rottura. Tutta interna al mondo ecclesiale e alle sue biforcazioni. Una Pasqua amara che regala il mistero dell’assenza dell’arcivescovo alla processione dei «misteri».

Con i foggiani che hanno accompagnato in migliaia e migliaia l’itinerario della processione preoccupati, in buona fede, che l’assenza dell’arcivescovo metropolita, mons. Vincenzo Pelvi, fosse dovuta ad una indisposizione influenzale.

I fedeli avevano infatti notato l’assenza dell’arcivescovo dalla lunga e suggestiva processione, ma gli interrogativi si sono moltiplicati al momento forse più amato e sentito del Triduo Pasquale a Foggia, ovvero il suggestivo incontro dell’Addolorata con la teca del Cristo deposto, che come sempre avviene in Piazza XX Settembre, davanti la Chiesa di San Francesco Saverio, accompagnato dalla struggente musica della banda. Quel momento di solito è seguito più che da una omelia da un discorso, una riflessione dell’arcivescovo. Invece il baldacchino davanti alla chiesa delle «colonne» (così viene chiamata quella di San Francesco Saverio) è rimasto vuoto. «Sarà influenzato il vescovo», si sono detti convinti i foggiani.

Invece nulla di tutto questo. Il motivo dell’assenza si è saputo il giorno dopo, e cioè ieri sabato santo, ed è dovuto proprio a un elemento caratteristico della processione dei «misteri», la presenza delle Confraternite e delle Pie Unioni, un pezzo importante della tradizione religiosa del capoluogo dauno che è in rotta di collisione con il metropolita della diocesi foggiana. Secondo indiscrezioni trapelate dal mondo ecclesiale, l’assenza dell’arcivescovo sarebbe una ripicca nei confronti delle Confraternite che, richiamate nei mesi scorsi dall’arcivescovo circa il loro ruolo spirituale e non commerciale (questue e vendita di loculi al cimitero), non avrebbero dato ascolto alle sue parole. Un atteggiamento non tollerato dall’alto prelato che tra le altre cose è tenente generale dell’Esercito a riposo essendo stato «ordinario militare d’Italia» su nomina di Papa Benedetto XVI.

A Foggia le Confraternite sono in tutto 13: Madonna del Carmine, Madonna della Croce, Madonna dei sette dolori, del Monte Calvario, Santa Maria delle Grazie, San Biagio, San Giuseppe, San Luigi, Sant’Eligio, Santa Monica, Santissima Annunciata, Santissimo Sacramento e della Santissina Trinità. Alle confaternite, alcune centenarie e con sedi in suggestive chiese barocche del centro storico di Foggia, si aggiungono anche le Pie Unioni, in tutto tre: della Gioventù Antoniana, di Sant’Anna e dell’Addolorata.

Sono i soci di Confraternite e Pie Unioni che animano l’attesa processione dei «misteri», chi sorreggendo o spingendo i simulacri chi facendo cornice all’evento con gli abiti tradizionali. E forse per questo motivo, proprio per rendere più plateale la rottura, che l’arcivescovo di Foggia, Pelvi, ha deciso di non partecipare all’evento religioso, come detto uno dei più importanti della «settimana santa» in Capitanata con quelli di San Marco in Lamis, Vico, Monte Sat’Angelo, Troia.

I responsabili delle confraternite e delle pie unioni non hanno assunto al momento alcuna posizione ufficiale, tuttavia si evidenzia che alla fine ad essere stati colpiti siano stati soprattutto i fedeli che, all’oscuro della diatriba interna, sono stati privati di quelle parole di accompagnamento del loro vescovo in uno dei momenti più significativi nel percorso verso la domenica di Pasqua. Ma pare che sia soltanto un momento, perché l’arcivescovo ha già preparato il testo dell’omelia di Pasqua che sarà dedicata ai giovani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Calenda Emiliano

Ilva, Emiliano soddisfatto: sconfitto
ministro Calenda e governo uscente

 
Due punti penalizzazione al BariTre mesi squalifica a Giancaspro

Due punti penalizzazione al Bari
Tre mesi squalifica a Giancaspro

 
Decreto del ministro: locali a Modugno per supplire al Palagiustizia di Bari

Palagiustizia di Bari: locali a Modugno, e tre tensostrutture nel cortile

 
il sindaco di Lucera Antonio Tutolo

Sindaco di Lucera indagato per l'ex Tribunale non in sicurezza

 
latte

«Idrocarburi pesanti presenti nel latte»

 
Lo scontro treno tir a Cisternino avvenne alle ore 13.30 del 24 settembre 2012

Scontro treno tir tra Ostuni Fasano: medaglia al ferroviere

 
Penalista di Cerignola aggredito e rapinato in casa

Penalista di Cerignola aggredito e rapinato in casa

 
tavolo di lavoro prefettura di Latiano

Il Canale Reale ad una svolta, Comuni pronti ad investire

 

MEDIAGALLERY

Foggia, rapinatori assaltano farmacia: sequestrati i dipendenti

Foggia, rapinatori assaltano farmacia: sequestrati i dipendenti

 
Melfi-Potenza, tragico scontro tra auto e un camion: un morto

Melfi-Potenza, tragico scontro tra auto e un camion: un morto

 
Blitz a Taranto contro gang di narco rapinatori: «Te lo vuoi fare il dottore?»

Blitz a Taranto, le intercettazioni: «Te lo vuoi fare il dottore?»

 
Rapinatori cantanti incastratida un video su You Tube

Rapinatori cantanti incastrati
da un video su You Tube

 
Emergenza cinghiali a Bari22 catturati e trasferiti in riserva

Emergenza cinghiali a Bari
22 catturati e trasferiti in riserva

 
Restart, così i piatti del futuro di Ladisa  a Bari

Restart, così i piatti del futuro di Ladisa a Bari

 
In due madre e figlio tentarono di uccidere un medico a Foggia: il mandante era il fratello della vittima

In due madre e figlio tentarono di uccidere un medico a Foggia: il mandante era il fratello della vittima

 
Cinque spacciatori fermati a Bari, agivano vicino l'Ateneo

Cinque spacciatori fermati a Bari, agivano vicino l'Ateneo

 

LAGAZZETTA.TV

Notiziari TV
Ansatg delle ore 21

Ansatg delle ore 21

 
Italia TV
Code per vedere spoglie Giovanni XXIII in Duomo Bergamo

Code per vedere spoglie Giovanni XXIII in Duomo Bergamo

 
Mondo TV
Allarme obesita', nel 2045 uno su 4 sovrappeso nel mondo

Allarme obesita', nel 2045 uno su 4 sovrappeso nel mondo

 
Meteo TV
Previsioni meteo del weekend

Previsioni meteo del weekend

 
Spettacolo TV
Ricordando Carrie Fisher

Ricordando Carrie Fisher

 
Sport TV
Il Giro d'Italia riparte dalla Reggia di Venaria

Il Giro d'Italia riparte dalla Reggia di Venaria

 
Calcio TV
Il Bologna esonera Donadoni, pronto Pippo Inzaghi

Il Bologna esonera Donadoni, pronto Pippo Inzaghi

 
Economia TV
L'idroscalo di Milano si rifa' il look, stop ad alghe e cura del verde

L'idroscalo di Milano si rifa' il look, stop ad alghe e cura del verde