Lunedì 16 Luglio 2018 | 21:58

taranto

Genitori picchiano maestra
arrestata per maltrattamenti

 Genitori picchiano maestra arrestata per maltrattamenti

TARANTO - Prima le minacce, poi l’aggressione e le botte. La maestra di 50 anni che fu arrestata dalla Polizia il 23 novembre 2017 per maltrattamenti nei confronti di alcuni alunni, tutti di età prossima ai tre anni, di un istituto comprensivo della città, questa mattina è stata malmenata da una coppia di genitori mentre usciva da un negozio del centro.

La 'vendettà è scattata in pieno giorno, sotto gli occhi increduli dei passanti. In pochi attimi la donna si è vista piombare addosso i due genitori che già nelle scorse settimane - quando si trovava agli arresti domiciliari - l’avevano minacciata appostandosi sotto la sua abitazione.

A rivelarlo è stato l’avvocato Egidio Albanese, difensore della maestra, precisando che la coppia era già stata querelata dall’insegnante. E’ accaduto ancora e questa volta si è trattato di una sorta di spedizione punitiva. Nel corso delle indagini che portarono all’arresto dell’insegnante, le immagini videoregistrate all’interno della classe e l’ascolto audio, in un periodo di circa 40 giorni, avevano fatto emergere ripetute condotte violente, come spinte, schiaffi e strattonamenti.

Filmati choc, diffusi dagli inquirenti, che avevano portato, in un secondo momento, i genitori di altri bambini (del primo anno di materna) ad accusare la maestra. Le parti offese ora sono 46. Il processo con giudizio immediato è stato fissato per il 3 maggio prossimo. Dopo l’aggressione la maestra si è recata al pronto soccorso dell’ospedale «Santissima Annunziata» per farsi medicare e ha presentato denuncia prima al posto fisso di Polizia e successivamente al comando provinciale dei carabinieri.

Gli elementi raccolti a carico della maestra, che negli anni scorsi lavorava in un istituto privato, secondo il pm Antonella De Luca denoterebbero «incapacità nel gestire i piccoli alunni durante l’orario scolastico, mancanze cui la stessa ha tentato di sopperire con aggressività e violenza, sia fisica che psicologica».

Gli inquirenti hanno parlato di ripetute «situazioni di pericolo create dalla insegnante con le proprie azioni, che rischiavano di provocare ben più gravi conseguenze in danno dei minori. Nessuna delle condotte accertate era tesa in qualsiasi maniera ad educare i piccoli, i quali pure quando, subita una prima aggressione fisica, tentavano di riavvicinarsi alla maestra, cercando di essere in qualche modo consolati, venivano dalla stessa ignorati oppure nuovamente afferrati con forza».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpi di chi ha gestito»

 
Lecce, dodicenne cade nella grotta della Poesia: salva per miracolo

Lecce, dodicenne belga cade nella grotta della Poesia: salva per miracolo

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Figc, il titolo di serie D al sindaco«I primi di agosto dia un nome»L'ipotesi dell'iscrizione in C

Figc, il titolo di serie D al sindaco
«I primi di agosto il nome di un club»
L'ipotesi di un «lodo Bari» per la C

 
Palagiustizia Bari, per i penalisti il decreto legge è incostituzionale

Palagiustizia Bari, per i penalisti il decreto legge è incostituzionale

 
Nuova sede Palagiustizia Bari

Palagiustizia, magistrati al Ministero: «Chiarezza sulla nuova sede»

 
Bari, Giancaspro si dimette: trattativa ancora poco chiara. Alle 18 game over

Bari, salta l'ultima trattativa. E' fallimento
Muore il calcio dopo 110 anni di storia
Decaro: è un brutto giorno per la città

 

GDM.TV

Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpi di chi ha gestito»

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 
Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

 
Auto contro scooter sulla ss100: morto un 62enne

Auto contro scooter sulla ss100: morto un 62enne

 

PHOTONEWS