Mercoledì 20 Giugno 2018 | 03:42

Puntata della Leosini

Il caso di Sara Scazzi domenica
su Rai Tre a «Storie maledette»

Il caso di Sara Scazzi domenicasu Rai Tre a «Storie maledette»

«Capire, dubitare, raccontare: mai come in questo caso i miei verbi, quelli che frequento di più, come scelta narrativa, etica e di rigore, si sono confermati importanti». Instancabile indagatrice di anime, scrupolosa narratrice di persone che cadono nel buio della coscienza, Franca Leosini torna con la 16/a edizione di Storie maledette, domenica 11 marzo in prima serata su Rai3, e dedica due puntate all’omicidio di Sarah Scazzi, la giovane di Avetrana uccisa a 15 anni il 26 maggio 2010.
Prima di incontrare Sabrina Misseri e Cosima Serrano, cugina e zia della vittima, condannate all’ergastolo e recluse nel carcere di Taranto, la giornalista napoletana ha «studiato 10 mila pagine di processo: non faccio cronaca - spiega - svolgo un percorso che va in profondità nella storia dei protagonisti della vicenda e nell’ambiente in cui si è svolta. Ho disegnato un pannello che affonda le radici non solo nella realtà umana dei personaggi, ma anche nell’humus circostante. La cronaca non ha tempo, mentre io vado in verticale».

Pur avendo incontrato Sabrina e Cosima separatamente, «perché altrimenti si sarebbero influenzate a vicenda», Leosini ha creato però «una sceneggiatura nella quale interagiscono», intrecciandone le testimonianze. «E' stato molto difficile non soltanto studiare gli atti, ma anche ricostruire la storia, vederne i risvolti, con luci e ombre, perché è una vicenda particolarmente complessa per la molteplicità e la poliedricità dei personaggi. C'è Sarah, questa creatura sottile come un gambo di sedano, con i capelli biondi come spighe di grano, che a un certo punto scompare. Ci sono Sabrina e Cosima, ma c'è anche Michele Misseri (marito di Cosima, ndr), una figura terza ma anche il motore mobile della vicenda, che parla un linguaggio tutto suo, il misserese. E poi c'è Ivano (che sarebbe stato il movente della gelosia di Sabrina nei confronti della cugina, ndr), trascinato in una storia in cui non ha responsabilità ma ha un ruolo da protagonista. E poi la madre di Sarah».
Due puntate per raccontare «un delitto di cui si sa tanto e poco nello stesso tempo, perché ne esistono tante versioni», sottolinea Leosini, convinta che «il senso di una storia possa nascondersi nei dettagli. La verità storica e quella processuale non sempre coincidono: i miei interlocutori parlano liberamente, ma io devo sempre tener presente gli atti. Le sentenze in democrazia si discutono, ma bisogna rispettarle».

Il nuovo ciclo di Storie maledette avrà una terza puntata, "mentre la quarta è caduta - spiega la giornalista - perché il protagonista, un uomo, mi ha chiesto le domande in anticipo. Ma io non patteggio mai nulla: tutto deve essere vero, spontaneo, anche se poi si interviene con il montaggio. E così ho preferito annullare l’incontro, pur avendo lavorato tantissimo».
Un lavoro preparatorio che passa anche per il solfeggio dei testi, abitudine 'svelatà dagli stessi redattori del programma: "Per me la parola conta moltissimo, vivo la prosa come musica, ecco perché - spiega Leosini - solfeggio i testi», raccolti in un librone che è diventato una leggenda. Solfeggiato era anche il copione del suo intervento sul palco di Sanremo, accanto a Baglioni: «Quando Claudio lo ha visto, non riusciva a crederci. E' stata un’esperienza straordinaria, ho avuto commenti talmente lusinghieri che Sting, a confronto - dice ridendo - si è rivelato un dilettante». Quella 'maglietta finà di Questo piccolo grande amore trasformata in 'storia maledettà ha rafforzato l’affetto del pubblico per la giornalista, osannata dal web, adorata dai 'leosiners' che sono soprattutto giovani: "E' una responsabilità, uno stimolo, una motivazione in più. Il successo? E’ una parola effimera. Forse la gente mi ama perché, al di là del mio impegno, sente che sono una persona semplice».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Mancini a Matera: «Il Brasile vincerà il Mondiale»

Mancini a Matera: «Nel 2019 l'Italia qui per giocare una partita»

 
L'ex sindaco di Brindisi condannato a 4 anni e 4 mesi

L'ex sindaco di Brindisi condannato a 4 anni e 4 mesi

 
Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

 
Rangers d'Italia Puglia

Rangers fermano bracconiere e vengono denunciati. Il gip: hanno agito bene

 
Concerto Vasco, sequestri e denunce nei controlli in città

Concerto Vasco, sequestri e denunce nei controlli in città

 
Vieste, uomo ucciso e un ferito a colpi di arma da fuoco

Uomo ucciso e un ferito a colpi di arma da fuoco a Vieste

 
Crac ferrovie Sud-est, chiesto rinvio a giudizio per 18

Crac ferrovie Sud-est, chiesto il rinvio a giudizio per 18 persone

 
Ilva

Ilva, Di Maio: tarantini da garantire
Arcelor: siamo pronti a iniziare

 

MEDIAGALLERY

Mancini a Matera: «Il Brasile vincerà il Mondiale»

Mancini a Matera: «Nel 2019 l'Italia qui per giocare una partita»

 
Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

 
Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

 
Le Pink Bari volano in finale per lo scudetto

La Primavera della Pink Bari vola in finale per lo scudetto

 
Il blitz dei Carabinieri a Bari con oltre 100 arresti

Il blitz dei Carabinieri a Bari con oltre 100 arresti

 
Mondiali robotica, il video spot dei 5 piccoli geni baresi per andare in Canada

Mondiali robotica, il video spot dei 5 piccoli geni baresi per andare in Canada

 
Le emozioni di Vasco:Il meglio del sold out al San Nicola di Bari

Le emozioni di Vasco: il meglio del sold out al San Nicola di Bari

 
Corri di notte con la GazzettaIl 29 c'è la Bari Night Run T-Roc

La corsa notturna Vd
della «Gazzetta»
torna la Bari Night Run

 
Corri di notte con la GazzettaIl 29 c'è la Bari Night Run T-Roc

Corri la sera con la «Gazzetta»: il 29 giugno c'è la Bari Night Run Video

 

LAGAZZETTA.TV

Italia TV
Casa abusiva abbattuta a Carmagnola

Casa abusiva abbattuta a Carmagnola

 
Calcio TV
Heysel, le storie di due superstiti Ferlat e Paradiso

Heysel, le storie di due superstiti Ferlat e Paradiso

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 21

Ansatg delle ore 21

 
Mondo TV
Domenica la Turchia al voto, Erdogan cerca lo sprint

Domenica la Turchia al voto, Erdogan cerca lo sprint

 
Economia TV
'Chi sono i rider': 50% studenti,1 su 3 lavoratori

'Chi sono i rider': 50% studenti,1 su 3 lavoratori

 
Meteo TV
Previsioni meteo per mercoledi', 20 giugno 2018

Previsioni meteo per mercoledi', 20 giugno 2018

 
Spettacolo TV
La scoperta interiore di Martino

La scoperta interiore di Martino