Mercoledì 20 Giugno 2018 | 03:50

Il Tar accoglie ricorso

Xylella, stop estirpazioni ulivi monumentali. Infezioni triplicate

Il report Puglia: sono passate da 735 a 2251 le piante contagiate dal batterio

Tar, verifica monumentalità prima di abbattere gli ulivi zona cuscinetto

La Xylella torna a far discutere perché sono più che triplicate negli ultimi due mesi le piante di ulivo colpite dal batterio: sono passate da 735 a 2251. Lo evidenzia il nuovo report effettuato dall’Osservatorio fitosanitario Xylella della Regione Puglia nella cosiddetta fascia di contenimento, come fa sapere il Consorzio Nazionale degli Olivicoltori fortemente preoccupato del risultato. Ma si torna a parlare del batterio killer degli ulivi anche perché il Tar di Puglia ha stabilito che «la Regione prima di estirpare le piante di ulivo sane nella zona cuscinetto, deve verificare se le stesse presentino il carattere di monumentalità», ciò ai sensi della stessa normativa regionale.

I giudici amministrativi hanno accolto la richiesta cautelare avanzata in un ricorso presentato dal proprietario di un fondo nel Comune di Ceglie Messapica (Brindisi) contro un provvedimento dell’Osservatorio fitosanitario della Regione Puglia, che ha individuato una pianta di ulivo infetta dal batterio della Xylella fastidiosa nella tenuta di un privato e ha ordinato l’estirpazione della pianta infetta e di tutti gli ulivi nel raggio di 100 metri dalla stessa, che si trova nella cosiddetta zona cuscinetto. Si tratta all’incirca di una cinquantina di piante in totale, che non saranno abbattute per via della sospensiva concessa. Il Tribunale barese ha così sospeso l’ordinanza di eradicazione e ha innescato una nuova potenziale polemica sull'epidemia che porta all’essiccamento degli ulivi. 

«L'avanzata del batterio è inarrestabile e non bastano più le parole che illudono tanti olivicoltori - afferma il presidente del Consorzio nazionale olivicoltori, Gennaro Sicolo - bisogna procedere subito con l’eradicazione delle piante infette e con gli immediati rimborsi per gli agricoltori colpiti». Sicolo ribadisce che «la Xylella è un problema nazionale perché non è affatto detto che in futuro non possa colpire altre tipologie di piante. È grave, ad esempio, che il decreto relativo al reimpianto, approvato dalla commissione Ue, non sia ancora stato recepito dalle istituzioni italiane». 

Secondo il presidente Sicolo non si può più aspettare, "attendere significa consentire al batterio di avanzare ancora e compromettere il futuro dell’olivicoltura nazionale».

PIANTE INFETTE TRIPLICATE IN DUE MESI -  Sono più che triplicate negli ultimi due mesi le piante di ulivo colpite dal batterio della Xylella, passate da 735 a 2251. Ad evidenziarlo è il nuovo report effettuato dall’Osservatorio Fitosanitario Xylella della Regione Puglia nella cosiddetta fascia di contenimento, come fa sapere il Consorzio Nazionale degli Olivicoltori fortemente preoccupato del risultato.

«L'avanzata del batterio è inarrestabile e non bastano più le parole che illudono tanti olivicoltori - afferma il presidente del Consorzio, Gennaro Sicolo - bisogna procedere subito con l'eradicazione delle piante infette e con gli immediati rimborsi per gli agricoltori colpiti». Sicolo ribadisce che «la Xylella è un problema nazionale perché non è affatto detto che in futuro non possa colpire altre tipologie di piante. È grave, ad esempio, che il decreto relativo al reimpianto, approvato dalla commissione Ue, non sia ancora stato recepito dalle istituzioni italiane».

Secondo il presidente non si può più aspettare, «attendere significa consentire al batterio di avanzare ancora e compromettere il futuro dell’olivicoltura nazionale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Mancini a Matera: «Il Brasile vincerà il Mondiale»

Mancini a Matera: «Nel 2019 l'Italia qui per giocare una partita»

 
L'ex sindaco di Brindisi condannato a 4 anni e 4 mesi

L'ex sindaco di Brindisi condannato a 4 anni e 4 mesi

 
Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

 
Rangers d'Italia Puglia

Rangers fermano bracconiere e vengono denunciati. Il gip: hanno agito bene

 
Concerto Vasco, sequestri e denunce nei controlli in città

Concerto Vasco, sequestri e denunce nei controlli in città

 
Vieste, uomo ucciso e un ferito a colpi di arma da fuoco

Uomo ucciso e un ferito a colpi di arma da fuoco a Vieste

 
Crac ferrovie Sud-est, chiesto rinvio a giudizio per 18

Crac ferrovie Sud-est, chiesto il rinvio a giudizio per 18 persone

 
Ilva

Ilva, Di Maio: tarantini da garantire
Arcelor: siamo pronti a iniziare

 

MEDIAGALLERY

Mancini a Matera: «Il Brasile vincerà il Mondiale»

Mancini a Matera: «Nel 2019 l'Italia qui per giocare una partita»

 
Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

 
Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

 
Le Pink Bari volano in finale per lo scudetto

La Primavera della Pink Bari vola in finale per lo scudetto

 
Il blitz dei Carabinieri a Bari con oltre 100 arresti

Il blitz dei Carabinieri a Bari con oltre 100 arresti

 
Mondiali robotica, il video spot dei 5 piccoli geni baresi per andare in Canada

Mondiali robotica, il video spot dei 5 piccoli geni baresi per andare in Canada

 
Le emozioni di Vasco:Il meglio del sold out al San Nicola di Bari

Le emozioni di Vasco: il meglio del sold out al San Nicola di Bari

 
Corri di notte con la GazzettaIl 29 c'è la Bari Night Run T-Roc

La corsa notturna Vd
della «Gazzetta»
torna la Bari Night Run

 
Corri di notte con la GazzettaIl 29 c'è la Bari Night Run T-Roc

Corri la sera con la «Gazzetta»: il 29 giugno c'è la Bari Night Run Video

 

LAGAZZETTA.TV

Italia TV
Casa abusiva abbattuta a Carmagnola

Casa abusiva abbattuta a Carmagnola

 
Calcio TV
Heysel, le storie di due superstiti Ferlat e Paradiso

Heysel, le storie di due superstiti Ferlat e Paradiso

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 21

Ansatg delle ore 21

 
Mondo TV
Domenica la Turchia al voto, Erdogan cerca lo sprint

Domenica la Turchia al voto, Erdogan cerca lo sprint

 
Economia TV
'Chi sono i rider': 50% studenti,1 su 3 lavoratori

'Chi sono i rider': 50% studenti,1 su 3 lavoratori

 
Meteo TV
Previsioni meteo per mercoledi', 20 giugno 2018

Previsioni meteo per mercoledi', 20 giugno 2018

 
Spettacolo TV
La scoperta interiore di Martino

La scoperta interiore di Martino