Mercoledì 15 Agosto 2018 | 12:39

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

la battaglia dell'artista salentino

Il caso del mosaico sugli abiti
trasferito alla procura di Biella

Indagato chi ha messo in vendita vestiti e felpe «copiati»

Il caso del mosaico sugli abiti trasferito alla procura di Biella

di Pierangelo Tempesta

UGENTO - Il caso del mosaico della chiesa di Gemini, riprodotto su abiti venduti in tutto il mondo, passa alla Procura di Biella. E c’è un indagato: è il procuratore italiano della multinazionale tedesca (specializzata nel commercio per corrispondenza e on-line) che ha messo in vendita i capi di vestiario. La battaglia dell’artista ugentino Giovanni Ria si sposta dunque in Piemonte: lì, infatti, risiede la persona indagata. Ria, inventore della tecnica del mosaico ceramico ad alta definizione, ha realizzato il mosaico della «Madonna della Pace» nel 2005. Nel 2015 si è accorto che la multinazionale aveva riprodotto l’opera d’arte su tre miniabiti e su tre felpe e ha iniziato una dura battaglia legale che è ancora in corso. Del caso si è occupata la Procura di Lecce, che, dopo due richieste di archiviazione rigettate, ha passato le carte ai colleghi di Biella.

Ria, assistito dall’avvocato Andrea Conz, ha scritto al magistrato che si sta occupando della vicenda, il sostituto procuratore Maria Serena Iozzo. Per l’artista, una rogatoria internazionale nelle prime fasi dell’indagine sarebbe potuta servire per «fotografare la portata del dolo ai miei danni. La stessa rogatoria non avrebbe potuto individuare i responsabili principali, evitando che si andassero a compiere, da parte di questi ultimi, anche altri possibili reati per occultare l’illecito? Non avrebbe impedito al Gruppo di accumulare utili economici sfruttando l’appeal di immagine a uso del brand, ottenendo il tutto con il dolo in una situazione di assoluta impunità?».

Ria, inoltre, solleva dubbi sull’attendibilità della contabilità del gruppo, dato che «acquisti fatti su Internet in Europa sono pervenuti in Italia senza documento di trasporto o riscontri fiscali». E sottolinea che alcuni capi di abbigliamento che riproducono il suo mosaico sono ancora in vendita su siti stranieri, in alcuni casi con l’indicazione «Senza etichetta». Il Gruppo, accusa Ria, «conserva l’uso dell’appeal dell’opera per referenziare il proprio brand e sceglie, come già fatto in passato, distributori specifici con il fine di contenere al massimo i possibili rischi di azioni legali. Confidando nell’immobilismo di un sistema giudiziario italiano che, sino ad oggi, non si è mostrato certamente adeguato alle nuove forme di dolo, rese attuali e sostanziali dalla globalizzazione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

La politica puglia ha mal di social: pochi post per Pd e Fi, boom del video di Salvini

La politica pugliese ha mal di social: pochi post per Pd e Fi, boom del video di Salvini

 
Bari, partono per la Greciai primi truffati del jet rumeno

Bari, partono per la Grecia
i primi truffati del jet rumeno

 
Onorevole, dove vai a Ferragosto?I nostri parlamentari in vacanza

Onorevole, dove vai a Ferragosto? I nostri parlamentari in vacanza

 
Calendari B, Foggia di notteE il Lecce va a Benevento

Calendari B, Foggia di notte
E il Lecce va a Benevento

 
Foggia da lavori in corsoNeamber al rush finale

Foggia da lavori in corso
Neamber al rush finale

 
Lecce cerca i tasselli giustiBovo certezza per la difesa

Lecce cerca i tasselli giusti
Bovo certezza per la difesa

 
Giancaspro, si torna in aulaQuel crac pieno di manovre

Giancaspro, si torna in aula
Quel crac pieno di manovre

 
Fasano, ucciso da auto pirataI Carabinieri: chi sa, parli

Fasano, ucciso da auto pirata
I Carabinieri: chi sa, parli

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS