Cerca

Giovedì 22 Febbraio 2018 | 19:51

presentata a bari e potenza

Contro il bullismo
una app della Polizia

app polizia contro il bullismo

POTENZA - Bullismo e spaccio di droga sono i primi due ambiti di intervento del progetto «You Pol» - che consiste nel contattare la Polizia attraverso una app - presentato oggi in tutti capoluoghi di regione, tra cui Bari e Potenza (nella foto la presentazione a Bari). Dal novembre scorso, è stato sperimentato a Catania, Milano e Roma con circa 300 segnalazioni alle sale operative delle questure, secondo quanto precisato da Padula.

In pratica, chiunque - ma sono invitati a farlo soprattutto i giovani - può scaricare una app che permette di segnalare reati alla questura, inviando anche foto e video. Le registrazioni possono essere anche anonime, anche se la Polizia preferirebbe che fossero dichiarate, in modo da facilitare i contatti. Preoccupati per qualcosa che si vede o si teme che possa avvenire, si può contattare la sala operativa - in caso di urgenza anche telefonicamente, dalla stessa app, il 112 o il 113 - e segnalare ciò che sta avvenendo: la Polizia accorrerà sul posto o avvierà accertamenti ulteriori.

«Il cittadino che segnala qualcosa - hanno spiegato - non deve sentirsi seguito dalla Polizia, che ha il solo obiettivo di perseguire i reati. Al contrario, potrà ricevere informazioni sull'esito della sua segnalazione. Ovviamente - hanno concluso Padula e Rizzuti - possono utilizzare la app e chiedere l’intervento del 113 anche le stesse vittime di bullismo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione