Domenica 19 Agosto 2018 | 21:47

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

agricoltura

Xylella, via a espianti a Cisternino
Saranno eradicati oltre mille ulivi

Il sindaco: «Sono vicino ai proprietari che dovranno procedere all’eradicazione e all’attuazione delle misure previste e non mi posso sottrarre dal chiedere a quanti ricoprono un ruolo di responsabilità a livello provinciale e regionale, di poter venire incontro oltre che ai singoli interessati»

xylella

di MILENA FUMAROLA

BRINDISI - Presenza della Xylella nel territorio di Cisternino e il primo cittadino chiede aiuto e sostegno alla Regione per la drammatica situazione che interessa l’area del proprio paese. Anche se definita area cuscinetto, saranno infatti estirpati più di mille alberi.

«Sono vicino ai proprietari che dovranno procedere all’eradicazione e all’attuazione delle misure previste e non mi posso sottrarre dal chiedere a quanti ricoprono un ruolo di responsabilità a livello provinciale e regionale, di poter venire incontro oltre che ai singoli interessati, anche alle Amministrazioni locali che dovrebbero essere sostenute economicamente nel far fronte innanzitutto alla pulizia di strade e aree pubbliche».

Sono le parole accorate del Sindaco Luca Convertini che ha sentito quanti dovranno estirpare i propri alberi e condivide l’impatto psicologico ed economico di ognuno. Il veicolo di quella che hanno definito la peste degli ulivi, il killer dei millenari, è un batterio da quarantena che colpisce lo xylema delle foglie, si riproduce fino a bloccare la circolazione della linfa grezza. Il decorso dipende da molti cofattori e inizia con il deperimento della pianta, le foglie si seccano, la corteccia inizia a sfaldarsi e si verifica un radicale rinsecchimento della pianta fino alla sua morte. La progressiva comparsa dei diversi sintomi fino alla morte dell’albero può richiedere anche meno di anno. Alcuni contadini ricordano che i loro antenati parlavano della stessa peste. A loro dire sradicare non serve, così pure le misure drastiche con prodotti chimici per contrastare la peste degli olivi. Con la pratica dell’eradicazione il vettore individuato della trasmissione, la cicalella sputacchina, un piccolo insetto polifago grande meno di mezzo centimetro, si muoverebbe comunque. Altri coltivatori ottantenni sostengono che sin da piccoli sentivano che gli olivi potevano ammalarsi con i sintomi oggi classificati con la Xylella. «Perdevano le foglie, la corteccia del tronco si staccava ma poi riapparivano i ripuddi». Il riferimento della parola dialettale indica i polloni, i rametti che spuntano alla base del tronco. «Poi arrivavano anche i nuovi germogli dai grandi tronchi senza fare nessuna cura, neppure la potatura, gli olivi si lasciavano stare».

Sono tanti i racconti degli anziani che ricordano episodi dell’infanzia nei campi vicino ai nonni che si prendevano cura degli olivi di famiglia. C’è poi chi è contrariato dall’imposizione del taglio degli alberi sani nel raggio dei cento metri da quello positivo alla Xylella ma le disposizioni dei funzionari dell’Osservatorio fitosanitario regionale e della sede di Brindisi dopo avere fatto il punto della situazione entrando nel merito dell’ultimo piano operativo varato per le zone «cuscinetto» e di contenimento, informano che è previsto l’abbattimento delle piante infette e di quelle ospiti nel raggio di cento metri, operando in deroga al piano paesaggistico regionale, come previsto dalla LR 4/2017, modificata su direttiva della Comunità europea.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bari, Cornacchini verso la panchina: con lui promosse Ancona e Città di Castello

Bari, Cornacchini verso la panchina: con lui promosse Ancona e Città di Castello

 
Emergenza sangue, Asl Lecce organizza raccolta straordinaria

Emergenza sangue, Asl Lecce organizza raccolta straordinaria

 
Ernesto Chevanton regala colazione a Francesco, tifoso leccese disabile picchiato per pochi spiccioli

Chevanton regala colazione a tifoso leccese disabile picchiato per pochi spiccioli

 
C'è un fondo americano per salvare Interporto dal crac

C'è un fondo americano per salvare Interporto dal crac

 
Bus Lecce-Milano coinvolto in tamponamento a catena in Abruzzo

Bus Lecce-Milano coinvolto in tamponamento a catena in Abruzzo

 
Ex infermiera perseguita il marito e tenta di avvelenarlo, arrestata

Pensionata stalker in cella: tenta di «stendere» il marito con i tranquillanti

 
Puglia, il Tar blocca il maxiappalto per la biancheria negli ospedali

Puglia, il Tar blocca il maxiappalto per la biancheria negli ospedali

 
Ruba dalla chiesa oggetti sacri e un fonte battesimale: denunciato

Ruba dalla chiesa oggetti sacri e un fonte battesimale: denunciato

 

GDM.TV

Bari, ecco il ponte che da anni minaccia il rione Japigia: un giro fra degrado e sporcizia

Bari, ecco il ponte che da anni minaccia il rione Japigia: un giro fra topi e degrado

 
Ruba auto per consegna di farmaci, il proprietario lo scopre e lui lo trascina per 20mt con la macchina: arrestato

Ruba auto per consegna di farmaci e trascina il proprietario per 20mt: arrestato

 
Salento, 10 soccorsi per mare mossoUno motoscafo rischia di affondare

Salento, 10 soccorsi per mare mosso: un motoscafo rischia di affondare

 
Leuca, Gdf intercetta cabinatoe veliero con 24 migranti: 3 arresti

Leuca, Gdf intercetta cabinato e veliero con 24 migranti: 3 arresti

 
Giovinazzo diventa magica: con danze sull'acqua e luci multimediali

Giovinazzo diventa magica: danze sull'acqua e luci multimediali

 
Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 

PHOTONEWS