Cerca

Mercoledì 21 Febbraio 2018 | 22:05

contestazioni

Agricoltori materani
protestano contro
inefficienza Agea

agricoltura

MATERA - Riapertura immediata delle istruttorie pendenti tra agricoltori e Agea, per rimediare agli errori materiali delle domande, a causa delle inefficienze delle procedure, saldo delle spettanze arretrate e riforma urgente dell’Agenzia per le erogazioni in agricoltura, sono alcune delle priorità sollevate oggi a Matera dalle associazioni Liberiagricoltori, Altragricoltura, Rete dei municipi rurali e Movimento Riscatto.
Le associazioni, che hanno manifestato davanti alla prefettura e illustrato i motivi della protesta al rappresentante di governo, hanno denunciato i limiti legati alla inefficienza della burocrazia che si ripercuote negativamente sull'attività delle imprese agricole: «Apprezziamo - ha detto Gianni Fabbris, referente di Altragricoltura, nel corso della conferenza stampa - apprezziamo l’iniziativa dell’assessore all’agricoltura della Basilicata, che si è fatto promotore di un incontro a Roma sulla questione Agea. Lo incoraggiamo ad andare avanti e a farsi portavoce nel Mezzogiorno di una riforma seria, respingendo quella del Governo come hanno fatto i colleghi del centro nord nel corso della conferenza Stato-Regioni».
Le associazioni agricole hanno anche fissato una serie di date per il mese di febbraio, a livello locale e nazionale, che culmineranno il 15 febbraio con una mobilitazione davanti alla sede di Agea a Roma e con un incontro con le forze politiche. Entro la fine di marzo è previsto l’incontro con il prossimo governo e i parlamentari eletti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione