Cerca

Martedì 24 Aprile 2018 | 06:52

sette minori segnalati

Baby gang in azione nel Potentino
i genitori: «chiediamo scusa»

baby gang

POTENZA - In una caserma dei Carabinieri, con evidente imbarazzo, convocati perché i loro figli di notte hanno partecipato a tre raid da baby gang, hanno chiesto scusa. Lo hanno fatto, questi genitori sbalorditi, al posto dei loro figli, ragazzi «normali, non delinquenti» che invece sono rimasti in silenzio. Hanno chiesto scusa, i grandi, ai militari dell’Arma, quasi come se volessero chiedere scusa a tutto il loro comune, nel Potentino. Ma soprattutto hanno voluto chiedere scusa a quei bambini disabili che di giorno frequentano il centro di cura danneggiato durante tre notti delle recenti festività natalizie da otto minorenni.

Sette di loro, tra i 15 e i 17 anni, nessuno dei quali proviene da contesti «difficili», sono stati segnalati dai Carabinieri del Comando provinciale di Potenza alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni del capoluogo lucano. L’ottavo, che ha 13 anni, non è imputabile. Sono stati scoperti dagli investigatori che hanno agito con metodi tradizionali, facendo domande e «ascoltando» le voci del paese. L’8 dicembre, a Natale e a Capodanno, insomma, nelle notti di tre giorni di festa, hanno forzato la porta d’ingresso del centro per la cura di bambini disabili. All’interno, agendo "come un branco», con in testa il più grande, che ha 17 anni, e forse anche sotto l’effetto dell’alcol, hanno gravemente danneggiato altre porte e le finestre. Poi hanno preso gli estintori e hanno imbrattato i muri con la polvere ignifuga. Un raid senza un perché, fatto probabilmente solo per combattere la noia o per vantarsi a scuola e nel paese. Sicuramente i loro genitori hanno detto di non sospettare di nulla e così, dopo la chiamata dei Carabinieri, si sono trovati davanti alla realtà.

E in provincia di Potenza la realtà dice che anche qui bisogna fare i conti con le baby gang. Solo due giorni fa, infatti, sempre i Carabinieri hanno portato alla luce un altro episodio che ha fatto riflettere il capoluogo lucano, una città dove la criminalità non è all’ordine del giorno: hanno bloccato quattro giovani - uno di 21 anni, due di 17 e uno di 16 - nelle aule dello storico liceo classico «Quinto Orazio Flacco», dove erano entrati per rubare o per danneggiare arredi e attrezzature. Indossavano felpe con il cappuccio in testa, come le baby gang delle fiction. Ma questa è realtà. (di Francesco Loscalzo, ANSA) 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Ilva, si tratta sul contrattoEd Emiliano «punta» Calenda

Ilva, si tratta sul contratto
Ed Emiliano «punge» Calenda

 
Bari, bimbo sequestrato: i due arrestati fanno scena muta

Bari, bimbo sequestrato: i due arrestati fanno scena muta

 
Circolo tennis, la prima voltadi una donna alla presidenza

Circolo tennis Bari, la prima
volta di una donna in 82 anni:
Virgintino verso la presidenza

 
Il capo della Polizia inaugura impianto  delle Fiamme Oro

Capo della Polizia inaugura
impianto delle Fiamme Oro

 
Bif&st, a Bari masterclass  di Antonio Albanese

Bif&st, a Bari masterclass
di Antonio Albanese

 
Supermercati, Megamark rilevacon Apuzzo 21 punti in Campania

Supermercati, Megamark rileva con Apuzzo 21 punti in Campania

 
Droga dall'Albania al Gargano otto condanne a Bari

Droga dall'Albania al Gargano
otto condanne a Bari

 
Terrorismo, condanna di 5 anni a combattente ceceno dell'Isis

Terrorismo, condannato a 5 anni
combattente ceceno dell'Isis

 

MEDIAGALLERY

Chieuti, uomo muore travolto da cavallo

Chieuti, uomo muore travolto da cavallo

 
Lecce, bullismo a scuola

Lecce, bullismo a scuola

 
L'inseguimento in mare dello scafista con una tonnellata di droga al largo delle coste salentine

L'inseguimento in mare dello scafista con una tonnellata di droga al largo coste salentine

 
La commessa della gioielleria veneta aggredita e sequestrata dai rapinatori brindisini

La commessa della gioielleria veneta aggredita e sequestrata dai rapinatori brindisini

 
Calabria, assalto al caveau: polizia arresta componenti banda

Calabria, assalto al caveau: polizia arresta componenti banda

 
Puglia, Papa Francesco ad Alessano

Puglia, Papa Francesco ad Alessano

 
Papa Francesco celebra messa a Molfetta

Papa Francesco celebra messa a Molfetta

 
Papa Francesco

Papa Francesco da Alessano a Molfetta: tappe sui luoghi di don Tonino Bello

 

LAGAZZETTA.TV

Mondo TV
Furgone su folla a Toronto, ci sarebbero morti

Furgone su folla a Toronto, ci sarebbero morti

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 21

Ansatg delle ore 21

 
Economia TV
Dazi: accordo Ue-Messico per rimuovere 99% barriere

Dazi: accordo Ue-Messico per rimuovere 99% barriere

 
Italia TV
Quirinale, a Fico il mandato per verifica maggioranza M5s-Pd

Quirinale, a Fico il mandato per verifica maggioranza M5s-Pd

 
Spettacolo TV
Teatro: Cirilli in scena a Roma con #TaleEQualeAMe Again

Teatro: Cirilli in scena a Roma con #TaleEQualeAMe Again

 
Meteo TV
Previsioni meteo per martedi', 24 aprile 2018

Previsioni meteo per martedi', 24 aprile 2018

 
Calcio TV
Serie A, Napoli batte Juve a Torino e riapre campionato

Serie A, Napoli batte Juve a Torino e riapre campionato

 
Sport TV
Motogp, oggi le libere ad Austin

Motogp, oggi le libere ad Austin