Cerca

Martedì 16 Gennaio 2018 | 22:09

Capodanno di sangue

Gioia, scontro sulla SS «100»
4 morti: 3 ragazzi di Bari

Scontro frontale tra due auto alle 7.30 all'altezza del Km 45 in direzione Taranto

Scontro frontale tra due autosulla SS 100 a Gioia: 4 morti

Foto Luca Turi

NICOLA PEPE

Tornavano da una serata di divertimento da una discoteca del Tarantino dove avevano salutato con amici il Capodanno 2018. ma sulla strada del ritorno a casa un terribile destino ha spezzato le loro vite. Tre ragazzi di Bari, tutti di età compresa tra i 18 e 22 anni, sono morti insieme a un uomo di 68enne di Castellaneta nello scontro frontale tra due auto avvenuto la mattina di Capodanno sulla statale 100 alla periferia di Gioia del Colle. Non è ancora stato accertata la causa del violento impatto: una distrazione, un sorpasso azzardato a un colpo di sonno. Sta di fatto che al Km 45 della statale 100, nel tratto in cui il rettilineo si restringe e non c'è il guard rail, i due mezzi si sono scontrati violentemente, una Passat e  una Chevrolet Kalos.

Sulla prima viaggiava il 68enne di Castellaneta, Vincenzo Genco, che procedeva ind direzione Taranto; mentre sull'altra auto, che procedeva nella corsia opposta, prendevano posto Claudio Cassatella, 22 anni, di Ceglie del Campo (abitava in via N. Manzari), Gaetano Strambelli, 18 anni (risiedeva in via Vinc. Cuoco), Daniele Caputo, 18 anni (via Ancona). Tutti sono morti sul colpo, pernessuno di loro c'è stato nulla da fare. L'urto è stato violentissimo: come documentano le immagini sono volati pezzi di motore e per estrarre i corpi si è reso necessario l'intervento dei Vigili del fuoco. Come già detto, saranno i rilevi della Polizia stradale (sarà fatta una verifica anche sul tasso alcolemico dei conducenti) a fare luce del terribile scontro tenuto conto che, a quell'ora, in quella zona, c'era una fitta coltre di nebbia.

Resta la certezza della tragedia vissuta dalle famiglie delle vittime: scoprire da una telefonata a casa dalla Polizia che tuo figlio - che magari avevi salutato la sera prima - non tornerà più casa, è qualcosa che ti segnerà per tutta la vita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gladiatore66

    01 Gennaio 2018 - 17:05

    Non mi sento di dare la colpa a nessuno, ma so che perdere un figlio sarà un dolore atroce.

    Rispondi

  • gladiatore66

    01 Gennaio 2018 - 17:05

    MORTI RUBATE

    Rispondi

  • MALALA

    01 Gennaio 2018 - 12:12

    Colpa molto spesso dei genitori che a questi ragazzi insegnano poco o niente, preoccupandosi, pero', di accontentarli su qualsiasi cosa, e cosi' si ritrovano senza valori e privi di responsabilita'. MALALA

    Rispondi

  • revisore

    01 Gennaio 2018 - 09:09

    Senza parole,nemmeno è cominciato il nuovo anno ed ecco la prima carneficina stradale,altre famiglie nel dolore.

    Rispondi

Altri articoli dalla sezione