Cerca

Giovedì 18 Gennaio 2018 | 23:02

l'evento

A Taranto venerdì
notte bianca dell'archeologia

A spasso tra la Necropoli di via Marche e le tombe a camera di via Pio XII, via Pasubio, via Umbria, via Sardegna e la Cripta del Redentore

archeologia

di LEO SPALLUTO

Un evento unico in Italia. Domani Taranto festeggerà la «Notte bianca dell’archeologia». Dalle 16.30 a poco prima di mezzanotte appassionati e curiosi potranno compiere un affascinante percorso di archeologia urbana visitando la Necropoli di via Marche e le tombe a camera di via Pio XII, via Pasubio, via Umbria, via Sardegna e Cripta del Redentore in via Terni. La visione dei luoghi sarà accompagnata da momenti teatrali, mostre, visite guidate, spazi dedicati all’artigianato, degustazioni e momenti di intrattenimento per bambini.

La manifestazione è organizzata dall’Ati «Taranto Sotterranea» (che gestisce da settembre i sei siti archeologici dopo aver vinto un bando comunale) e dall’Associazione «Terra», con il supporto dell’Amministrazione comunale e la disponibilità della Soprintendenza. Il biglietto per accedere liberamente a tutte le «postazioni» e partecipare al ricco novero di iniziative in programma costerà 10 euro, ridotti a 4 euro per i ragazzi dagli 8 ai 14 anni, mentre i bambini fino ad 8 anni entreranno gratuitamente. I tagliandi potranno essere acquistati nei punti d’accoglienza allestiti in via Marche (con ingresso da via De Carolis) e in via Pio XII. Gli organizzatori hanno studiato un agevole percorso pedonale per spostarsi tra i vari siti: per i più «pigri», al costo di 5 euro, sarà a disposizione il servizio di «Taranto in calessino» al costo di 5 euro.

Ogni ora e mezza sono previste visite guidate con archeologi professionisti. Via Marche sarà protagonista degli appuntamenti teatrali: alle 18 l’archeologa Valentina Turco e l’attrice Daniela Delle Grottaglie condurranno una visita guidata teatralizzata con le parole di Leonida da Taranto. Alle 19.30, 20.30 e 21.30 l’attore Massimo Cimaglia assieme alla cantante Simona Cucci presenterà lo spettacolo «Nekya, voci dal profondo» della durata di 20 minuti.

I siti di via Marche e via Terni ospiteranno gli «Scavi di luce» di Giulio De Mitri, tra i massimi esponenti internazionali della light art (a partire dalle 18). Via Pasubio accoglierà l’allestimento fotografico «Instantanee di una grande scoperta archeologica» e l’installazione dell’opera scultorea “Un mondo fatto a scale” dell’artista Ezia Mitolo. In via Pio XII spazio alla mostra “Unsterblich” del fotografo Emilio Cattolico. Dalle 16 alle 23, in via Marche, si potranno degustare cibi e bevande tipiche dei banchetti di epoca greca e romana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione