Cerca

Lunedì 22 Gennaio 2018 | 05:39

Arrestato un 42enne

Foggia, minaccia di morte la madre
e picchia parenti con mazze chiodate

L'uomo aveva invitato il figlio minorenne a uccidere suo fratello: “tu a questo qua lo devi uccidere, ti voglio vedere in galera insieme a me".

polizia questura di Foggia

Gli agenti della Polizia di Stato della Squadra Mobile della Questura di Foggia hanno eseguito una ordinanza di arresti domiciliari nei confronti di un uomo (P.A., classe ’75) resosi responsabile dei reati di minacce e lesioni personali aggravate, poiché con una pluralità di condotte, minacciava e molestava la madre, sua vicina di casa, procurandole un perdurante e gravo stato di ansia e di paura, ingenerando nella stessa un fondato timore per la propria incolumità e per quella degli altri figli.

In particolare nel mese di marzo scorso aveva minacciato di morte la madre, dicendole che l’avrebbe bruciata con due taniche di benzina; contestualmente, in presenza della madre, aveva minacciato il fratello, dicendo al figlio che lo spalleggiava: “tu a questo qua lo devi uccidere, ti voglio vedere in galera insieme a me”; inoltre, sempre in presenza della madre, aveva minacciato la sorella, dicendole che avrebbe ucciso lei ed il compagno.

Due mesi dopo, insieme al figlio figlio minorenne, aveva procurato al fratello ed al nipote lesioni personali colpendoli in diverse parti del corpo con mazze chiodate,

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione