Martedì 14 Agosto 2018 | 21:19

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Le vittime sono fuggite

Cerignola, arrestati coniugi
perseguitavano i vicini di casa

Una storia di continue minacce e violenze culminate con l'estorsione. Eseguite altri due divieti di avvicinamento per stalking

polizia

Due coniugi sono stati arrestati dalla Polizia di Ceringola per aver minacciato i vicini. I provvedimenti hanno riguardato Giuseppe Petruzzelli, 61 anni, finito in carcere per atti persecutori, rapina aggravata ed estorsione e la moglie, Vincenza Di Benedetto, 60 anni, finita agli arresti domiciliari per atti persecutori. I fatti risalgono all’aprile 2017, quando vicini della coppia si erano trasferiti nella loro nuova abitazione. La famiglia offesa aveva incominciato a ricevere insulti, aggressioni fisiche e intimazioni a lasciare l’abitazione da parte dei coniugi Petruzzelli. Così pressanti erano state le minacce che la famiglia offesa, anche per tutelare le figlie minori, aveva deciso di abbandonare la nuova casa. Nel settembre scorso il Petruzzelli, incontrato il vicino di casa all’ingresso di un istituto di credito di Cerignola, lo aveva minacciato per farsi consegnare la somma di mille euro e, di fronte all’inerzia dell’uomo gli aveva sferrato un violento pugno.

Inoltre gli agenti di polizia hanno eserguito altre due ordinanze applicative della misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa a carico di due cerignolani, G.V., classe 1970 e M.F., classe 1989, entrambi per atti persecutori nei confronti delle ex compagne.

Il G.V., era già destinatario del provvedimento di ammonimento del Questore di Foggia nello scorso mese di agosto per condotte persecutorie in danno della parte offesa una volta cessata la loro relazione, perché continuava a porre in essere atti persecutori in danno della stessa, molestandola ripetutamente, al punto da costringerla ad abbandonare la propria abitazione, vicina a quella dell’uomo; M.F., con piccoli precedenti, era già destinatario del provvedimento di ammonimento del Questore di Foggia nell’agosto dello scorso anno per condotte persecutorie nei confronti di un’altra ragazza con la quale aveva intrattenuto una relazione sentimentale. Lo stesso, a seguito della decisione della parte offesa di interrompere la relazione sentimentale per diversi tradimenti e per l’abuso da parte dello stesso di sostanze alcoliche, dava adito ad un crescendo di violenze partite con insulti e minacce, estese anche al padre ed alla sorella di lei, fino a giungere a schiaffi e pugni, generando così nella donna ansia a tal punto da farle cambiare le abitudini di vita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

ponte crollato genova

«Ero a 100 metri dal ponte che si sbriciolava, io sono un miracolato»

 
ponte Morandi

Il ponte prima e dopo il crollo
Reazioni e cordoglio sui social

 
Bar, allarme alga tossica: Ferragosto da bollino rosso da Santo Spirito a San Giorgio

Bari, allarme alga tossica: Ferragosto da bollino rosso da Santo Spirito a San Giorgio

 
Palagiustizia di Bari: Bonafede revoca l'ok alla sede di Via Oberdan

Palagiustizia Bari: Bonafede revoca sede di Via Oberdan. I penalisti: meglio tardi che mai

 
Crollo ponte a Genova: Conte rinvia la visita a Volturara

Crollo ponte a Genova: Conte rinvia la visita a Volturara

 
Il Bari sempre più vicino alla Dadesso è corsa contro il tempo

Il Bari sempre più vicino alla D
adesso è corsa contro il tempo

 
Il Sud e il futuro del centrodestra:i temi roventi di Everest 2018

Il Sud e il futuro del centrodestra: i temi roventi di Everest 2018

 
Romano: «Gruppo Leu in Regione?Per ora è un'ipotesi letteraria»

Romano: «Gruppo Leu in Regione? Per ora è un'ipotesi letteraria»

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh mio Dio», il terrore in diretta dei testimoni

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e feriti. Quattro estratti vivi
«Oh, mio Dio!»: terrore in diretta | Video dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS