Domenica 22 Luglio 2018 | 13:06

costi e politica

I consiglieri lucani
si tagliano le indennità

La Corte Costituzionale boccia sette leggi della Regione Basilicata

POTENZA - Il Consiglio regionale della Basilicata ha approvato all’unanimità una proposta di legge di iniziativa del consigliere Giannino Romaniello (Gruppo misto) sul contenimento dei costi della politica: in particolare sono state ridotte del dieci per cento le indennità di carica e funzione. In una dichiarazione diffusa dall’ufficio stampa, il presidente dell’assemblea, Franco Mollica, ha evidenziato che «la Basilicata si conferma Regione virtuosa».
Mollica ha evidenziato che «questo percorso è iniziato prima delle norme del 2012 che hanno tagliato e uniformato a livello nazionale le indennità dei consiglieri regionali e le spese per lo svolgimento del mandato, avendo poi continuato anche in questa legislatura le politiche di contenimento dei costi, riducendo il numero delle Commissioni e delle relative cariche, destinando parte dei rimborsi spese ai contratti dei collaboratori fino agli ulteriori tagli decisi oggi, che - ha evidenziato il presidente del Consiglio regionale lucano - rappresentano un punto di equilibrio e non riguardano appunto solo le indennità ma il complesso delle spese per lo svolgimento del mandato».

Con le norme approvate oggi dall’assemblea, sarà aumentata da 1.500 euro a 1.950 euro la quota dei rimborsi spese per l'esercizio del mandato (complessivamente pari a 4.500 euro) «da destinare ai contratti che i consiglieri stipulano con i propri collaboratori. Per quanto riguarda gli assessori esterni, questa quota passa da 750 a 975 euro (su un totale di 2.250 euro)». Saranno inoltre «automaticamente ridotte anche le indennità dei componenti di organismi istituzionali (Difensore civico, Corecom, presidente Crpo, garante dell’infanzia) che sono parametrate in misura percentuale rispetto alle indennità dei consiglieri».

Prima del dibattito sul taglio delle indennità, su proposta del consigliere Michele Napoli (Fi), l’Aula ha osservato un minuto di silenzio in memoria del parlamentare ed ex ministro Altero Matteoli, morto ieri in un incidente stradale. Successivamente - secondo quanto reso noto in un comunicato dell’ufficio stampa - nel corso di una votazione sulla proposta di Napoli di anticipare la votazione per il rinnovo dell’Ufficio di Presidenza, constatata l’assenza del numero legale (erano presenti in Aula i consiglieri Castelluccio, Leggieri, Mollica, Napoli, Perrino Romaniello e Rosa) il presidente Mollica ha sciolto la seduta. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Scandalo sanita in BasilicataPittella resta, giunta con poteri

Scandalo sanita in Basilicata
Pittella resta, giunta con poteri

 
Il Lecce si gode un super Falco: primo gol per mister Liverani

Il Lecce si gode un super Falco: primo gol per mister Liverani

 
Foggia, primo stop dal ParmaGrassadonia: difficoltà previste

Foggia, primo stop dal Parma
Grassadonia: difficoltà previste

 
Lecce, incendio fa strage di animaliin allevamento: morte oltre 400 bestie

Lecce, incendio fa strage di animali
in allevamento: morte oltre 400 bestie

 
Maturità, Puglia prima per 100 e lodeDa noi 1.066 superbravi su 6mila in Italia

Maturità, Puglia prima per 100 e lode: 1.066 superbravi su 6mila in Italia

 
Marchionne, le 3 viste a MelfiSindacati divisi sul giudizio

Marchionne, le 3 viste a Melfi
Sindacati divisi sul giudizio
Maldarizzi: conosceva a memoria i prezzi dei concorrenti

 
Ilva, Procura Taranto: rispettate40 prescrizione su 42: archiviareaccuse per commissari e tecnici

Ilva, Procura Taranto: rispettate
40 prescrizioni su 42: archiviare
accuse per commissari e tecnici

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS