Cerca

Domenica 21 Gennaio 2018 | 23:31

In vista dell'incontro al Mise del 20

Ilva, riunione dei sindaci
dell'area di Taranto
«Chiediamo garanzie»

TARANTO - Il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci e il vicesindaco e assessore all’Ambiente Rocco De Franchi hanno incontrato a Palazzo di Città i colleghi sindaci e rappresentanti dei comuni dell’area di crisi di Taranto (Massafra, Statte, Crispiano e Montemesola), il presidente della Provincia di Taranto Martino Tamburrano, oltre ad alcuni funzionari tecnici dei relativi enti locali, in vista del tavolo istituzionale per Taranto, relativo al negoziato per la cessione dell’Ilva, che si terrà al Mise il 20 dicembre prossimo.

L’invito a un confronto, spiega una nota del Comune di Taranto, «è sorto dal desiderio di fare sintesi tra le esigenze di ciascuna delle comunità coinvolte, oltre che naturalmente di condividere un approccio costruttivo al primo ordine del giorno assicurato dal ministro Calenda, nell’ottica del superamento delle procedure giudiziali. Inoltre, il tutto al riparo da ogni influenza delle rispettive appartenenze politiche, con l’unico obiettivo della tutela degli interessi sanitari-ambientali e socio-economici del territorio ionico».

Gli amministratori ionici hanno «sottolineato - si aggiunge - la propria soddisfazione per metodo e ordine del giorno della prima convocazione specifica per Taranto, fatti salvi i migliori approfondimenti tecnici che affideranno ad un proprio portavoce all’interno della seduta presso il Mise». «Gli enti hanno confermato la propria responsabile presenza al tavolo istituzionale del prossimo 20 dicembre a Roma, sicuri che governo e investitori - conclude la nota - sapranno fornire le opportune garanzie ed evidenze rispetto agli obiettivi ormai ritenuti imprescindibili dai cittadini dell’area di crisi, su tutti ovviamente le tempistiche di attuazione dell’Aia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione