Cerca

Sabato 20 Gennaio 2018 | 11:44

Tour di due giorni in puglia

Salvini apre lunedì a Bari
la campagna elettorale

Salvini il 2 a Bari e Santeramo per tagli ospedali e  Natuzzi

BARI - Il leader della Lega, Matteo Salvini, torna a Bari con una 'due giornì, i prossimi 18 e 19 dicembre, dedicata ad incontri con i cittadini, amministratori locali e rappresentanti del partito in Puglia. I dettagli sono stati illustrati oggi in conferenza stampa da Rossano Sasso, coordinatore regionale della Lega - Noi con Salvini Puglia, alla presenza dei parlamentari Nuccio Altieri e Roberto Marti, del consigliere regionale Andrea Caroppo e del segretario cittadino di Bari, Pino Monaco.

«Salvini aprirà la campagna elettorale - ha spiegato Sasso - con la convention organizzata nello 'Showvillè di Bari a partire dalla ore 17. Sarà un bagno di folla per Matteo e l'occasione per condividere il progetto 'Salvini premier', con le proposte della Lega per il Sud e su tanti altri temi, e confrontarsi». «Sarà un occasione per ascoltare - ha aggiunto Altieri - quello che vogliono i pugliesi. Salvini è l’unico elemento di dinamicità nel panorama politico. Ci saranno tanti incontri nella 'due giornì con agricoltori, industriali ed artigiani». In particolare Salvini martedì 19 dicembre avrà alle 10 un incontro nella sede barese di Confindustria e in prima mattinata farà un salto ad Altamura «per testimoniare la sua vicinanza ad un territorio - è stato sottolineato nella conferenza stampa - che sta soffrendo dal punto di vista della sicurezza».

«I numerosi incontri organizzati in questa 'due giornì serviranno anche - ha sottolineato Marti - per far conoscere Salvini di persona e vederlo all’opera in questo percorso nuovo ed avvincente. Stiamo infatti riscontrando una forte volontà di aderire da parte di amministratori e cittadini». «Un fermento che potrebbe portare - ha concluso Caroppo - ad avere anche qualche nuovo rappresentante in consiglio regionale. Vedremo a breve di definire questo percorso con i colleghi. Intanto invitiamo Michele Emiliano ad essere vicino agli altri presidenti di Regione nel portare avanti la battaglia del regionalismo differenziato».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione