Cerca

Giovedì 18 Gennaio 2018 | 22:45

Sette persone arrestate, tra cui pregiudicati foggiani

Frodi fiscali e riciclaggio
sequestrati beni per 20 milioni
tra Puglia ed Emilia Romagna

Finanza

ROMA - Dalle prime ore di questa mattina, la Sezione operativa Dia di Bologna, coadiuvata dai Centri operativi di Bari, Firenze e Napoli, dalle Sezioni operative di Lecce e Salerno e dai Nuclei di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Ravenna e Foggia, sta dando esecuzione, nelle province di Ravenna, Foggia e Taranto, a 7 provvedimenti di cattura e contestuali decreti di sequestro per un patrimonio complessivo di 20 milioni di euro, emessi dal gip di Ravenna, nonché a numerosi decreti di perquisizione disposti dalla Procura di Ravenna.

L’operazione, denominata 'Malavignà, ha permesso di ricostruire l’operato di un sodalizio criminale, specializzato nel riciclaggio di ingenti capitali di provenienza illecita e nelle frodi fiscali perpetrate mediante l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, capeggiato da un imprenditore ravennate e da pregiudicati contigui alla criminalità organizzata operante nella provincia di Foggia.

I dettagli dell’operazione saranno resi noti dal Procuratore della Repubblica di Ravenna nel corso della conferenza stampa che si terrà alle 12.30 di oggi presso gli uffici della Procura di Ravenna, alla presenza del capo sezione della Sezione Operativa Dia di Bologna e del comandante provinciale della Guardia di Finanza di Ravenna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione