Cerca

Giovedì 18 Gennaio 2018 | 20:54

contro le povertà

Emergenza freddo
varato il piano
del Comune di Bari

barbone

BARI - «Una risposta all’aumento delle richieste di interventi che quotidianamente registriamo in assessorato, e che ha visto dal 2015, per il solo servizio del Pis (Pronto intervento sociale), circa 600 interventi in più all’anno». Così l’assessore al Welfare del Comune di Bari, Francesca Bottalico, ha presentato oggi il Piano operativo per l'emergenza freddo, «elaborato insieme a più di 30 realtà, che partirà il 15 dicembre per concludersi il prossimo 28 febbraio».
L'impianto generale del Piano, è stato sottolineato, è arricchito quest’anno da diverse novità: da ieri pomeriggio è partita l’attività itinerante dell’Unità di strada per monitorare il fenomeno dei senza dimora e realizzare azioni dirette alla prevenzione e contrasto alle dipendenze, aggiungendosi alle unità di strada attivate della Croce Rossa e al camper dell’associazione InConTra.

Ogni giorno chi è in difficoltà potrà procurarsi un pasto caldo o usufruire delle docce e dei servizi di ascolto e orientamento: per la prima volta, quest’anno, il Centro diurno 'Area 51' resterà aperto sette giorni su sette e garantirà 200 pasti al giorno, anche nelle giornate di festa.
Confermata anche la cena del 31 dicembre e il pranzo del primo gennaio allo Stadio del Nuoto, cui si aggiungono il pranzo del 19 dicembre e diversi momenti e cene sociali organizzate dalle varie realtà.
Tutte le informazioni, i contatti, i servizi relativi al Piano per contrastare l’emergenza freddo saranno distribuiti presso le farmacie, i presidi ospedalieri, le stazioni, i segretariati sociali e i luoghi abitualmente frequentati dalle persone in difficoltà.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione