Cerca

Lunedì 11 Dicembre 2017 | 18:24

iniziativa non autorizzata

Corteo No Tap contro il gasdotto
pure le forze dell'ordine nel mirino

no tap

LECCE - Circa 100 manifestanti del movimento 'No Tap' hanno raggiunto ieri sera con un corteo non autorizzato dalla Questura la strada provinciale 145, direzione Melendugno, dove hanno occupato interamente la strada e pronunciato slogan contro il progetto di gasdotto TAP e contro le Forze di Polizia. Il corteo si è fermato all’intersezione di una delle due strade da cui si accede ai cantieri (il cui accesso è interdetto) a causa della presenza delle Forze dell’ordine.

I manifestanti, dopo aver urlato la loro contrarietà alla realizzazione dell’opera (il gasdotto che collegherà il Mar Caspio alla Puglia) e scandito slogan contro le Forze dell’Ordine, sono tornati indietro. Una cinquantina di questi è arrivata in prossimità della zona interdetta al transito, illuminata da una torre faro, e si è impossessata della chiave di accensione del generatore di luce, che è stato spento. Poi i No Tap si sono allontanati. «La Forza Pubblica, nonostante le provocazioni - spiega la Questura - non ha mai fatto ricorso ad azioni coattive e si è limitata a contenere le provocazioni».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione