Cerca

Giovedì 18 Gennaio 2018 | 01:13

superlega

Volley, Castellana sconfitto
Al Ravenna bastano tre set

La New Mater ci riprova  in missione a Ravenna

BUNGE RAVENNA-BCC CASTELLANA GROTTE 3-0 (25-19, 25-19, 25-23)

BUNGE RAVENNA: Orduna 6, Marechal 10, Diamantini 9, Buchegger 14, Poglajen 15, Vitelli 2, Goi (L), Raffaelli 1. N.E. Gutierrez, Pistolesi, Marchini, Mazzone, Georgiev. Allenatore: Soli. BCC.

CASTELLANA GROTTE: Paris 2, Moreira 7, De Togni 6, Tzioumakas 7, Hebda 7, Ferreira Costa 4, Pace (L), Canuto 0, Cavaccini (L), Garnica 0. N.E. Cazzaniga, Zauli, Ferraro, Rossatti. Allenatore: Lorizio. ARBITRI: Goitre mauro carlo, Tanasi.

NOTE: durata set: 26', 25', 30'; tot: 81'.

BARI - Ravenna vola, Castellana non riesce ad uscire dalle paludi della bassa classifica. La New Mater perde nella tana dei romagnoli nell’anticipo dell’ottava giornata di Superlega di volley maschile, rimediando la quinta sconfitta consecutiva. I numeri preoccupano: ieri è giunto il terzo 0-3 di fila che non smuove i pugliesi da quota quattro punti e dal penultimo posto. Al di là dei limiti tecnici, troppi sono i momenti di black-out, eccessivi gli errori banali che costano carissimo.

Rispetto alla formazione «tipo», Pino Lorizio opera una variazione: c’è Hebda, infatti, in banda con Djalma Moreira, mentre sono confermati Paris al palleggio, Tzioumakas opposto, De Togni e Costa centrali, con Cavaccini libero. Nel primo set, il gioco di Castellana sembra più fluido rispetto alle ultime esibizioni, ma le dafaillance in ricezione (soprattutto sulle battute del capitano ravennate Orduna) scavano un divario che i pugliesi non riescono a ricucire: la frazione si conclude 25-19. Più determinato l’avvio della BCC nel secondo parziale, ma è un’illusione. Castellana è nulla a muro e fatica a contenere la velocità degli attacchi della Bunge, trascinata da Buchegger e Marechal. L’esito è il medesimo: i padroni di casa si impongono 25-19.
Più combattuto il terzo set: i gialloblu restano aggrappati al match, arrampicandosi persino al 21-19. Ancora una volta, però, la luce si spegne sul più bello: Ravenna rimonta e a poco vale la reazione pugliese per annullare due match ball: la Bunge vince 25-23 e si aggiudica i tre punti.

«Lavoriamo tanto in settimana e dispiace non raccogliere i frutti del nostro impegno», commenta il palleggiatore Matteo Paris. «La realtà è che per vincere dobbiamo metterci più applicazione, orgoglio e furore, per colmare il gap tecnico con le più forti. Tuttavia, vedo segnali di crescita: non ci arrendiamo».

D.Latt.

Le partite (ottava giornata)

Diatec Trentino-Taiwan Excellence Latina (23/11)
Azimut Modena-Revivre Milano
Wixo LPR Piacenza-Kioene Padova
Gi Group Monza-Cucine Lube Civitanova
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia-Sir Safety Conad Perugia
Bunge Ravenna-BCC Castellana Grotte 3-0 
Biosì Indexa Sora-Calzedonia Verona

CLASSIFICA: Sir Safety Conad Perugia 18, Azimut Modena 18, Bunge Ravenna 17, Cucine Lube Civitanova 15, Wixo LPR Piacenza 12, Kioene Padova 10, Calzedonia Verona 9, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 8, Revivre Milano 8, Taiwan Excellence Latina 8, Diatec Trentino 7, Gi Group Monza 6, BCC Castellana Grotte 4, Biosì Indexa Sora 1.

Note: 1 Incontro in meno: Sir Safety Conad Perugia, Cucine Lube Civitanova, Bunge Ravenna, Calzedonia Verona, Diatec Trentino, BCC Castellana Grotte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione