Cerca

Martedì 21 Novembre 2017 | 03:55

dopo segnalazione al prefetto

Noe sequestra fusti e sacchi
in area petrolchimico Brindisi

Noe sequestra fusti e sacchi in area petrolchimico Brindisi

BRINDISI - I carabinieri del nucleo operativo ecologico di Lecce, a seguito di controlli effettuati insieme ai tecnici Arpa, hanno eseguito il sequestro di un’area di 26 ettari all’interno del perimetro del petrolchimico di Brindisi, vicina alla ex discarica di Micorosa, all’interno della quale è stato trovato materiale su cui sono in corso accertamenti. L’area è di proprietà di una curatela fallimentare: il provvedimento, al momento, è a carico di persone non identificate.

L’intervento segue alla segnalazione, giunta ai carabinieri questa mattina, della presenza di sacchi bianchi e di vari fusti. A quanto riferito potrebbero contenere amianto o rifiuti potenzialmente nocivi. Tutto ciò sarà accertato una volta eseguite analisi sui materiali su cui è stato difficile effettuare ispezioni, anche per via della pioggia battente. Dell’intervento di Noe e Arpa ha riferito in una nota la prefettura. Il sequestro è stato disposto dai carabinieri, una volta informata la procura della repubblica di Brindisi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione