Cerca

Martedì 21 Novembre 2017 | 03:55

Calcio

Dopo la disfatta Mondiale
Ventura rientrato a Bari
«Mai detto che mi dimetto»

Giampiero Ventura

BARI - Il ct della Nazionale Gian Piero Ventura è rientrato a Bari da Milano dopo il flop nella gara di ritorno degli azzurri con la Svezia. Giunto con il volo da Milano Linate alle 13,40 nell’aeroporto Karol Wojtyła, ha evitato ogni contatto con i media presenti nello scalo, scegliendo, accompagnato dalle forze dell’ordine, una uscita secondaria: è uscito dal varco doganale, vicino al vecchio aeroporto, per tornare in famiglia. Ventura trascorrerà le prossime ore cercando di assimilare l'amarezza per lo storico flop tra la propria abitazione e quella dei suoceri.

Piccolo giallo su un botta e risposta tra le Iene e Gian Piero Ventura all’arrivo del ct azzurro a Bari: la trasmissione ha diffuso una clip in cui si vede un inviato che chiede al tecnico, in un atmosfera concitata (Ventura, attorniato, invoca più volte «educazione"), «Si dimette o no? Ce lo promette?». «Sì», risponde l’allenatore, senza guardare l’interlocutore. Per poi però negare con un sms all’Ansa di avere annunciato dimissioni all’inviato delle Iene: "Non ho mai detto questo».

IL RITORNO A CASA DI VENTURA: BARI DIVISA - E’ triste, e non solo per la pioggia battente, il ritorno a casa a Bari del ct azzurro Gian Piero Ventura che dopo la sconfitta di ieri si è rifugiato in famiglia. Arrivato in aeroporto poco prima della 14, Ventura ha dribblato le troupe giornalistiche che lo attendevano e con l'aiuto delle forze dell’ordine si è allontanato da una uscita secondaria, seguito dall’eco dei commenti discordanti di una città delusa dalla debacle azzurra, che però gli vuole bene. Destinazione il complesso di ville dove risiede la famiglia della moglie Luciana Lacriola, nel quartiere di Palese sul litorale nord di Bari che è il suo «buen retiro». Qui trascorrerà le prossime ore prima incontrarsi con il presidente della Federazione Carlo Tavecchio per definire il suo futuro lontano dal mondo azzurro.

«I veri amici faranno scudo e lo aiuteranno a superare questo momento di difficoltà», dice Elena Vasile, imprenditrice alberghiera e amica storica di Ventura. «Non uscirà di casa. Starà in famiglia - aggiunge - bisognerà evitare che qualche 'ignorantè lo insulti per strada o gli riservi una battuta fuori luogo»."Ora - dice ancora - da amante della corsa e della bicicletta si rilasserà sul lungomare di Palese. Cercherà di ritrovarsi così. Poi continuerà ad allenare, magari all’estero».

La città è divisa tra chi lo ricorda come il «mister Libidine» che ha fatto sognare Bari con la «palla che frullava», e i tanti delusi dall’eliminazione azzurra. Guido Angelozzi, che da ds lo ha portato sulla panchina barese e ora è dt del Sassuolo, è convinto che «stempererà il dolore con famiglia e amici. Adesso tutti lo indicano come il colpevole, ma gli errori sono stati commessi da tutti, anche dai dirigenti e dal magazziniere. Si è accollato tutte le responsabilità. Riuscirà a riemergere e riprenderà a far sognare con il suo calcio i tifosi».

Per Vitalj Kutuzov, ex calciatore del Bari guidato dal tecnico ligure, bielorusso, Ventura non poteva fare di più. «Non aveva certo campioni da schierare - commenta - E’ un allenatore di una certa età, ama il calcio e so bene quanto soffre per le sconfitte. Il ko non ha scuse, ma spero che il tempo cancelli queste amarezze e la gente di Bari gli stia vicina». Non gli fa sconti invece un tifoso ristoratore, Davide Bellomo. «Dovevamo essere umili - dice - invece abbiamo giocato con quattro punte come in Spagna. E’ una tecnico da club e non da nazionale».

«La colpa è di tutti - dice un gruppo di baristi - ora largo ai giovani. Ventura, qui a Bari, lo ricorderemo come un grande». Sul web il comico barese di Striscia, Alessio Giannone "Pinuccio», gli ha riservato un video clip alla fine del quale lo invita a darsi alle bocce o al ping-pong. Ma il popolo dei tifosi ha poca voglia di sorridere e in rete i commenti degli haters sono sfociati in insulti da rabbrividire. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione