Cerca

Martedì 21 Novembre 2017 | 03:55

Era malato

Morto l'assessore Negro
Ha lavorato sino all'ultimo

Nonostante l’aggravarsi della sue condizioni ha fatto la scelta di rimanere impegnato con il suo lavoro sino all’ultimo giorno

Morto l'assessore NegroEmiliano: noi addolorati

È morto stamattina nel reparto di rianimazione del Fazzi di Lecce l’assessore regionale al welfare, Totò Negro. L’architetto salentino, 64 anni, era da tempo affetto da un male incurabile. I funerali sono in programma domani pomeriggio alle 15 a Muro Leccese. Il consiglio regionale in segno di rispetto ha sospeso i lavori previsti oggi. “Ognuno di noi - ha detto il presidente Michele Emiliano - in questi mesi ha vissuto con lui cercando di donargli un sorriso, oggi siamo enormemente addolorati”.

Negro nonostante l’aggravarsi, negli ultimi tempi, della malattia ha fatto la scelta di rimanere impegnato con il suo lavoro sino all’ultimo giorno. Nato il 2 gennaio 1953 a Muro Leccese (Lecce), Negro è stato sindaco della sua città per due mandati, dal 1995 al 2004. E’ stato poi impegnato come vicepresidente nella Provincia di Lecce, fino al 2009.

Nel 2010 è stato eletto per la prima volta nel Consiglio regionale nella lista Unione di Centro. È stato capogruppo dell’Udc in consiglio regionale e componente della terza Commissione consiliare (Servizi sociali) e della quarta (Sviluppo economico). Poi la riconferma in Consiglio e la nomina ad assessore al Welfare nella giunta regionale guidata da Michele Emiliano. Tra le altre cariche rivestite quella di componente del Consiglio dell’Ordine degli architetti di Lecce (è stato vicepresidente dal 1989 al 1992), del direttivo regionale dell’Anci, della commissione regionale Beni culturali e del Consiglio nazionale dell’Upi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione