Cerca

Venerdì 17 Novembre 2017 | 22:00

nel materano

Arrestati 2 pensionati
uccisero un pastore

pastorizia

MATERA - Accusati di concorso in omicidio, aggravato dalla premeditazione, due pensionati - Nicola Lucchetti e Francesco Tantone, di 65 e 70 anni - sono stati arrestati dai Carabinieri, a Salandra (Matera), al termine delle indagini sull'uccisione di un pastore, Andrea Lauria, di 34 anni, avvenuto nel pomeriggio del 6 marzo scorso.
I due pensionati sono stati arrestati su ordine del gip del Tribunale di Matera, Angela Rosa Nettis, che ha condiviso la richiesta del pubblico ministero che ha coordinato le indagini dei Carabinieri, Maria Cristina De Tommasi.

Lauria fu ucciso con un colpo sparato da un fucile da caccia carico 16 (che non è stato trovato), caricato a pallettoni, mentre, in coda al gregge, stava rientrando all’ovile insieme al fratello, Antonio. Le indagini hanno stabilito che Lucchetti sarebbe stato l’esecutore materiale del delitto, ideato invece da Tantone. L’omicidio - hanno spiegato stamani ai giornalisti, a Matera, il maggiore Daniele Dinoi, e il capitano Antonio De Rosa - è maturato in un «ambiente sociale degradato» ed è frutto del «forte odio e sentimento di vendetta» nutrito dai due indagati nei confronti dei fratelli Lauria. Questi ultimi «da anni imponevano il pascolo abusivo e il loro incontrastato dominio sia in contrada Varre sia nei terreni limitrofi, dove Lucchetti e Tantone sono proprietari di aziende agricole».
Due giorni prima dell’omicidio, Lucchetti denunciò di aver subito il furto di alcuni attrezzi agricoli: si trattò forse dell’episodio che portò lui e Tantone a mettere in atto il piano per uccidere Lauria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione