Cerca

Venerdì 19 Gennaio 2018 | 23:55

A Foggia

Ricercato per maltrattamenti
si fa arrestare per violenza ai Cc

In cella un 28enne del Gambia che ha aggredito i carabinieri dopo aver seminato panico su un bus vicino al Cara: ricercato perchè pestò la moglie incinta

Ricercato per maltrattamentisi fa arrestare per violenza ai Cc

I Carabinieri della Compagnia di Foggia hanno tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale e in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per maltrattamenti e sfruttamento della prostituzione il gambiano Paboy Jallow, 28 anni, in possesso di regolare permesso di soggiorno.

Nella mattinata di ieri, a Borgo Mezzanone, nelle adiacenze dell’ingresso del Cara, il giovane, nonostante non fosse ospite del centro di accoglienza, aveva arbitrariamente tentato, mischiandosi tra i richiedenti asilo, di salire a bordo di uno degli autobus dedicati al trasporto degli ospiti del centro diretti a Foggia, e quando l’autista, accortosi che non ne aveva titolo, gli aveva negato il trasporto, gli si era scagliato contro, aggredendolo e minacciandolo di morte.

Veniva informata la sala operativa del 112 che faceva intervenire una pattuglia del Radiomobile: a questo punto l'extracomunitario, già in forte stato di agitazione, alla vista dei militari si scagliava contro di loro, ma veniva immediatamente bloccato. Accompanato in caserma, si scopriva che a suo carico era stato emesso un ordine di cattura per maltrattamenti in famiglia e sfruttamento della prostituzione, in quanto lo stesso, nel novembre dell’anno scorso, aveva costretto la propria moglie a prostituirsi, addirittura picchiandola brutalmente nonostante il suo stato di gravidanza giunto al quinto mese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione