Venerdì 20 Luglio 2018 | 22:21

Operazione dei Carabinieri

Inseguimenti e sparatorie
tra clan: due fermi a Brindisi

Bloccati due giovani, secondo i militari sono pericolosi: negli ultimi due mesi si sarebbero resi protagonisti di una serie di agguati

Brindisi, spari contro autoin corsa al quartier Sant'Elia

Due persone sono state fermate dai Carabinieri nell'ambito di una indagine sulla guerra tra clan ceh ha portato a una serie di agguati e ferimenti negli ultimi due mesi. In manette, con l'accusa di detenzione e porto illegale di armi da guerra e comune, nonchè di lezioni personali e rapina, sono finiti Antonio Borromeo, 24 anni e Antonio Lagatta, 22.

Il primo sarebbe responsabile dell'agguato teso a Christian Ferrari, il 13 settembre scorso, in via Raffaello Sanzio, a Brindisi: il giovane, insieme ad altri complice, esplose una serie di colpi contro l'abitazione del Ferrari. Qualche settimana dopo, sempre Borromeo, avrebbe costretto la vittima a seguirla in auto e, dopo averlo scaricato sulla statale Brindisi Lecce, gli avrebbe esploso contro alcuni colpi di pistola ferendolo a una gamba. L'ultimo episodio addebitato al giovane sarebbe avvenuto alcuni giorni fa quando ha speronato l'auto sulla quale viaggiavano alcune persone amiche del suo rivale, Antonio Lagatta.
Quest'ultimo è accusato di aver fatto fuoco per strada con una calibro 7,65 per testare la funzionalità dell'arma, nonchè di aver esploso un colpo di pistola nei pressi dell'abitazione di Antimo Libardo e di aver tentato di rapinare un'auto esplodendo un colpo di pistola a scopo intimidatorio. A Lagatta non solo è attribuita la detenzione di un fucile kalashnikov ma si sarebbe reso protagonista di un duello a pistolettate con Borromeo, avvenuto il 13 ottobre scorso a Brindisi.

Gli episodi criminosi, verificatisi in rapida successione, non lasciano dubbi sull'attuale pericolosità degli autori pronti a fronteggiarsi con l'uso di armi ed in qualsiasi circostanza di tempo e di luogo. Il fermo è scaturito dalla «particolare gravità dei reati contestati e delle modalità socialmente allarmanti dei fatti (tutti accaduti nella pubblica via) - scrivono i Carabinieri -, elementi dai quali emerge un'indole criminale particolarmente violenta ed una totale incuranza dei prevenuti in ordine alla possibilità di colpire passanti totalmente estranei ai fatti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Espiantati gli organi del 47enne molisano, prof. Milano: «Usata tecnica innovativa»

Espiantati gli organi del 47enne molisano, prof. Milano: «Usata tecnica innovativa»

 
Crac Ferrovie Sud Est: Emiliano richiederà la parte civile al dibattimento

Crac Ferrovie Sud Est: Emiliano richiederà la parte civile al dibattimento

 
Bari Palagiustizia, gli avvocati fanno ricorso alla Corte europea dei diritti dell'uomo

Bari Palagiustizia, gli avvocati fanno ricorso alla Corte europea dei diritti dell'uomo

 
Bari, Decaro: «In arrivo in città 25 bus nuovi»

Bari, Decaro: «In arrivo in città 25 bus nuovi»

 
Spaccio di droga19 arresti a Taranto

Spaccio di droga
19 arresti a Taranto

 
Università: ministra Lezzi relatrice con figlio in braccio

Ministra Lezzi contestata:
non hai bloccato gasdotto

 
Riesame Potenza: Pittella resta ai domiciliari

Riesame Potenza:
Pittella resta ai domiciliari

 
Il Bari riparte dallo Stadio dell Vittoria: la diretta della Gazzetta

Il Bari riparte dallo Stadio della Vittoria: oltre 2mila con il sindaco 
Rivedi la diretta

1commento

 

GDM.TV

Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e un sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 

PHOTONEWS