Cerca

Martedì 12 Dicembre 2017 | 03:56

solidarietà

Polo pediatrico
Al Bano all'Apollo

Il prossimo 26 dicembre i «camici bianchi» della sanità leccese sul palcoscenico

Polo pediatrico Al Bano all'Apollo

Un grande evento di beneficienza nel teatro Apollo con un testimonial d’eccezione, simbolo della canzone italiana. Il prossimo 26 dicembre, Al Bano Carrisi sarà protagonista di una serata imperniata sulla musica e sulle sue suggestioni, pensata per sostenere il progetto del Polo pediatrico del Salento. Un concerto organizzato dall’Associazione Tria Corda onlus con il supporto della Asl di Lecce e del Locomotive jazz festival. Del resto, le parole di Al Bano sono un invito a cui non si può resistere: «La musica è medicina ed è una terapia di gruppo che fa bene al corpo e all’anima, soprattutto quando diventa una benefica armonia».

In scena ci saranno artisti un po’ particolari, musicisti e cantanti prestati alla musica e al canto per passione. La sfida, per medici, infermieri, tecnici e amministrativi, è passare dalla corsia di un ospedale o da un ufficio Asl al palcoscenico, mettendosi alla prova con partiture e accordi per un obiettivo più che mai nobile. Dietro le quinte, a limare i particolari, una commissione di tecnici, Raffaele Casarano, saxofonista e direttore artistico del Locomotive jazz Festival, da sempre al fianco di Tria Corda, e poi Yari Carrisi, che presterà il suo contributo creativo, e il maestro direttore d’orchestra Alterisio Paoletti, consulente tecnico. L’apporto del Locomotive sarà poi particolarmente prezioso anche sul palco, saranno infatti i giovani talenti del Locomotive Giovani a sostenere musicalmente i solisti in camice bianco. E sarà originale anche la chiave di lettura per una serata di festa e solidarietà: la partecipazione attiva del pubblico, alla maniera dell’«Apollo Theater di Harlem», nel sottolineare le performance degli artisti con applausi, battimani e urla. Insomma, un coinvolgimento totale con lo spettacolo.

Nel frattempo è già partita la “caccia” ai talenti nascosti sotto i camici (bianchi e colorati, non fa differenza) disposti ad essere protagonisti del concerto. L’Associazione Tria Corda onlus, presieduta da Antonio Aguglia, sta lavorando da tempo a questa nuova raccolta fondi a sostegno del progetto che, nei prossimi mesi, permetterà a Lecce e al Salento intero di poter contare su un Polo Pediatrico. La Direzione Sanitaria della Asl di Lecce, diretta da Antonio Sanguedolce, ha apprezzato l’idea e si è prestata a sostenerla coinvolgendo il personale Asl. C’è ancora tempo sino al 15 di novembre 2017 per farsi avanti, inviando per posta elettronica (segreteria@triacordaonlus.it) almeno due brani audio/video che si intende proporre, il nome del gruppo o solista che si esibirà e il recapito telefonico del referente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione