Cerca

Lunedì 20 Novembre 2017 | 08:45

L'episodio il 10 giugno 2014

Studente picchiato
in discoteca di Bari
tre buttafuori a processo

Studente picchiato in discoteca  tre buttafuori a processo

BARI - Tre ex buttafuori di una discoteca barese saranno processati per lesioni personali aggravate per aver aggredito un 19enne all’interno del locale Country Club il 10 giugno 2014.

I tre, tutti baresi incensurati di età compresa fra i 30 e i 39 anni, sarebbero intervenuti durante un litigio tra giovani e avrebbero poi aggredito uno dei ragazzi provocandogli un trauma facciale ed escoriazioni multiple. Stando alla denuncia della vittima e all’ipotesi accusatoria formulata dalla Procura di Bari, l’allora 19enne sarebbe stato picchiato con calci e pugni per futili motivi durante la festa di chiusura dell’anno scolastico dai buttafuori, giunti a bordo piscina per sedare un diverbio tra alcuni ospiti della serata. Il fatto accadde intorno alle 2 del mattino e nel locale intervenne personale del 118 oltre ai Carabinieri che raccolsero l’immediata denuncia del ragazzo.

Alcune settimane dopo l’accaduto anche uno dei tre buttafuori oggi imputati, il 30enne Silvio Castrovilli, difeso dall’avvocato Fabio Campese, sporse querela contro il ragazzo, denunciando di essere intervenuto perché l’allora 19enne stava picchiando un collega, di essere stato quindi a sua volta aggredito e di aver conseguentemente reagito.

L’esito della sua denuncia è tuttora pendente, ma dovrà intanto difendersi - insieme agli ex colleghi Pasquale Scardia e Giosefatte Tiberio - dall’accusa di lesioni. Il processo nei loro confronti inizierà il prossimo 7 novembre dinanzi al Tribunale Monocratico di Bari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione