Giovedì 19 Luglio 2018 | 10:04

Renzi: «La ferrovia a Matera?
Una vergogna non averla fatta»

Ascoltate le sollecitazioni di Matera ferrovia nazionale

Renzi: «La ferrovia a Matera? Una vergogna non averla fatta»

C’era anche una «nutrita delegazione dell’associazione “Matera Ferrovia Nazionale” in piazza Ridola, sabato mattina, ad attendere l’incontro con Matteo Renzi, che ha ascoltato le sollecitazioni del presidente del sodalizio, Nicola Pavese. Il gruppo era accompagnato dagli onorevoli Maria Antezza e Ludovico Vico, «che hanno seguito e sostenuto tutto l’iter per arrivare al completamento della ferrovia Ferrandina-Matera».

Pavese ha innanzitutto ringraziato Renzi per aver mantenuto la promessa fatta il 19 novembre dello scorso anno con il finanziamento per la connessione di Matera alla tratta ferroviaria Taranto-Salerno nella stazione di Ferrandina. Nel contempo il presidente di “Matera Ferrovia Nazionale” ha evidenziato la necessità di pensare e progettare la prosecuzione del binario Fsi dalla città dei Sassi verso Gioia del Colle-Bari-Taranto, in modo da realizzare nel giro di qualche anno uno strategico collegamento Salerno-Potenza-Matera-Bari. A vantaggio innanzitutto dei due capoluoghi lucani e di possibili sinergie. Questa tratta, secondo “Matera Ferrovia Nazionale”, non interferirebbe con le Fal che, come ferrovia locale, potrebbero continuare a occuparsi delle relazioni con l’area murgiana e segnatamente con treni metropolitani per Altamura e Gravina. Pavese ha inoltre riconosciuto a Renzi il fatto che, da presidente del Consiglio, con un apposito finanziamento, in pochi giorni, nel 2016, è riuscito a rimuovere una “pietra tombale rimasta volutamente ferma per oltre 150 anni”, quelli riguardanti la questione “ferrovia a Matera”. «È una vergogna che per tanti anni non sia stato fatto», è stato il commento di Renzi.

All’incontro erano presenti anche il coordinatore indicato dal governo nazionale per Matera 2019, Santo Nastasi, il sottosegretario Vito De Filippo, l’onorevole Salvatore Margiotta, il presidente della Regione, Marcello Pittella, gli assessori Luca Braia e Roberto Cifarelli, il presidente della Provincia, Francesco De Giacomo, e altre autorità. Quasi una sollecitazione per ognuno di essi as assicurare un particolare impegno a favore di questa importante infrastruttura diventata ormai decisiva per Matera, per lo sviluppo di tutto il territorio regionale e, quindi, per la crescita delle nostre comunità e del Sud Italia. Proprio per queste ragioni il presidente onorario dell’associazione materana, Francesco Di Caro, ha consegnato a Renzi il “Memorandum” del 1902 predisposto per la visita in Basilicata di Giuseppe Zanardelli, dove si evidenziavano, oltre 100 anni fa, le stesse carenze e le stesse attese di oggi riguardanti l’arrivo delle Ferrovie dello Stato a Matera.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Ueluccio

    26 Ottobre 2017 - 13:01

    Ancora con il prolungamento su Gioia??? È più inutile della Ferrandina-Matera! Questo accade quando a parlare di certi argomenti ci vanno persone profondamente incompetenti!

    Rispondi

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Acquedotto, Pd spaccatotra Comuni e proroga

M5S contro Emiliano
sulle nomine in Aqp

 
La Consulta boccia il ricorso sulle trivelle alle Tremiti 

La Consulta boccia il ricorso
sulle trivelle alle Tremiti 

 
Un agente della Dia

Puglia, la nuova frontiera dei clan? Videopoker e scommesse

 
Da oggi la Fibronit non c'è più: demoliti gli ultimi muri

La Fibronit non c'è più: demoliti gli ultimi edifici

 
Torre Panoramica

Bari, in arrivo una torre panoramica alta 75 metri

 
Battiti Live

Battiti Live, gran finale a Bari il 29 Gazzetta porta 10 di voi nel backstage

 
Politecnico di Bari da record: «90% dei laureati lavora dopo 3 anni»

Politecnico di Bari da record: «90% dei laureati trova lavoro dopo 3 anni»

 
Bari, gli ultras organizzano una festa a Pane e Pomodoro: «È ora di mettere un punto e ripartire»

Bari, gli ultras organizzano una festa a Pane e Pomodoro: «È ora di mettere un punto e ripartire»

 

GDM.TV

Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e un sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 
Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

 

PHOTONEWS