Cerca

Martedì 21 Novembre 2017 | 20:15

Serie B

Foggia prepara il blitz
Mai vinte due gare di fila
Stroppa prova a Cesena

Giovanni Stroppa, tecnico dei rossoneri, è stato anche calciatore in serie A con il Foggia di Zeman e a fine carriera in C1 con la squadra allenata da Morgia

Giovanni Stroppa, tecnico dei rossoneri, è stato anche calciatore in serie A con il Foggia di Zeman e a fine carriera in C1 con la squadra allenata da Morgia

di Raffaele Fiorella

FOGGIA - A Cesena per provare a conquistare la seconda vittoria consecutiva dopo il successo casalingo di venerdì scorso contro il Perugia, il Foggia prepara la partita di sabato prossimo in Romagna determinato a portare a casa un risultato positivo. Finora, in questo campionato di B, la squadra di Stroppa non è ancora riuscita a vincere due partite di seguito. Nelle prime 9 giornate, Vacca e compagni hanno ottenuto 2 successi: il 19 settembre scorso, a Carpi, e nel turno passato, in casa contro il Perugia. Foggia in cerca di conferme e di punti al «Manuzzi», per dare continuità alla vittoria di venerdì scorso e ulteriore consistenza al cambio di marcia impresso dalla quarta giornata in poi: 1 punto nei primi 3 turni (appena un pareggio e 2 larghe sconfitte esterne); 9 punti nelle successive 6 giornate, frutto di 2 successi, 3 pareggi ed una sola sconfitta.

La classifica dice che il match di sabato è uno scontro diretto per la permanenza. Il Cesena è infatti ultimo in classifica con 7 punti (-3 dai rossoneri). La formazione romagnola ha fatto registrare finora 2 successi, 1 pareggio e 6 sconfitte, segnando 7 gol (penultimo attacco del torneo cadetto) e subendone 18 (terz’ultima difesa, peggio hanno fatto solo Ternana e Foggia). I bianconeri, nel turno scorso, hanno perso per 2-1 il derby in trasferta sul campo del Carpi. Da quasi 3 settimane, al timone dei romagnoli c’è Castori: il tecnico ex Carpi (subentrato all’esonerato Camplone dopo il pesante rovescio di Vercelli) ha debuttato sulla panchina dei bianconeri battendo al «Manuzzi», 1-0, lo Spezia e poi ha perso il match sul terreno della sua ex squadra.

Intanto, c’è traffico in infermeria per entrambi i club, che nella gara di dopodomani dovranno fare a meno di diversi giocatori. Nel Foggia si è fermato anche Agazzi, per un infortunio muscolare rispetto al quale non è ancora nota l’entità, né i tempi di recupero. Ma il centrocampista bergamasco salterà la partita di sabato ed è a rischio anche per il successivo incontro casalingo di martedì prossimo contro il Parma.

Problemi pure per Martinelli, che ha preso una botta in allenamento: il difensore è in dubbio per Cesena. Infine, qualche fastidio per Chiricò, che fino a ieri ha svolto lavoro differenziato ma che dovrebbe essere regolarmente tra i convocati per la trasferta romagnola.

«Al Manuzzi» non ci saranno neanche i difensori Empereur e Figliomeni, il centrocampista Agnelli e l’attaccante Nicastro, tutti infortunati. Empereur e Nicastro potrebbero tornare a disposizione per la trasferta del 29 ottobre a Vercelli. Emergenza anche in casa Cesena, che deve fare i conti con defezioni in tutti i reparti. Squalificato il difensore Scognamiglio, infortunati il centrocampista Cascione e gli attaccanti Gliozzi e Cacia: saranno tutti out sabato. In dubbio, per problemi fisici, anche il terzino e centrale Perticone, mentre il difensore Donkor ha ripreso ad allenarsi in gruppo e potrebbe dunque essere a disposizione.

Prevista una bella cornice di pubblico, dopodomani al «Manuzzi»: attesi sugli spalti quasi 15mila spettatori, considerato che il club bianconero ha 9.500 abbonati e che sono già circa 2.500 i tagliandi acquistati dai supporter rossoneri, che raggiungeranno Cesena dal capoluogo dauno e dalle regioni del Centro-Nord.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione