Cerca

Mercoledì 22 Novembre 2017 | 21:28

un patrimonio

Le foto di Augusto Viggiano
al Comune di Matera

Augusto Viggiano ed una delle sue foto

Augusto Viggiano ed una delle sue foto

MATERA - Il Comune di Matera ha acquisito l'archivio del fotografo - materano di adozione - Augusto Viggiano, nato a Santa Maria Capua Vetere (Caserta) nel 1938, tra le figure più attente al lavoro di ricerca su paesaggio e territorio della Basilicata. L’annuncio è venuto nel corso di un incontro tra gli amministratori locali, l’autore e rappresentanti del mondo universitario e culturale.
L’archivio si compone di oltre 60 mila scatti di fotografie, in bianco e nero a colori, negativi, diapositive della città di Matera, dei rioni Sassi e delle chiese rupestri, dell’altipiano murgico, dei riti religiosi e pagani (dal Maggio di Accettura alla Madonna di Viggiano), ritratti relativi alla filmografia in Basilicata o di personaggi vari, fino al racconto fotografico dell’ultima visita effettuata dal 1974 da Carlo Levi ad Aliano e la documentazione completa del suo funerale svoltosi a Roma nel gennaio 1975.

La cessione, a titolo oneroso, segue al paziente lavoro di intesa avviato dai consiglieri comunali Antonio Sansone e Paolo Manicone, tra i più sensibili al recupero e valorizzazione della identità culturale cittadina. L’importante materiale fotografico, al quale va aggiunta anche una produzione editoriale sui temi del territorio, dell’arte e dell’antropologia, negli intenti dell’amministrazione comunale entrerà a far parte dell’Archivio multimediale delle fonti storiche della città di Matera nell’ambito di un programma di valorizzazione, con mostre e attività culturali, in vista del programma di azioni da mettere in campo per la «Capitale europea della cultura 2019».
Il sindaco Raffaello De Ruggieri ha sottolineato che «l'acquisizione dell’archivio dovrà contribuire al progetto del museo I-Dea che la Fondazione 2019 sta portando avanti» e ha annunciato che «si sta trovando sistemazione al corposo archivio di Leonardo Sacco».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione