Cerca

Venerdì 24 Novembre 2017 | 17:53

a cellamare

Lavoro, riapre lo sportello
dedicato ai giovani inoccupati

informa cellamare

di VITO MIRIZZI

CELLAMARE - Lo sportello «Informa Giovani» ha riaperto i battenti nella suggestiva sede del castello Caracciolo che aveva già accolto il progetto «Bollenti Spiriti», finanziato dalla Regione, cui l’amministrazione precedente aveva aderito per mettere in comunicazione i giovani, e non solo, con il mondo del lavoro. Progetto portato avanti con i comuni di Valenzano e Capurso che permise la ristrutturazione dei primi locali del maniero.

Dopo la «rinascita» generale del castello, ancora non riaperto al pubblico ufficialmente per un problema di arredi, l’amministrazione comunale, con propri fondi, vuole dare una nuova opportunità ai giovani per avvicinarsi al mondo del lavoro.

Il punto «Informa Giovani» sarà gestito dalla cooperativa Informa di Bari. «Ci preoccuperemo e occuperemo - afferma la dottoressa Loredana Carbone, responsabile della coop - della predisposizione di numerose tipologie di iniziative volte al sostegno dell’occupazione e al tempo libero e all’offerta di opportunità formative ed educative, soprattutto nell’ambito delle periferie urbane».

Si potrà accedere ai servizi il lunedì e il giovedì dalle 9 alle 13 e, solo il giovedì, anche dalle 16 alle 18. Nel centro sarà presente la dottoressa Antonella Alba Scalera, psicologa, per tutte le informazioni necessarie. Il lunedì e il venerdì pomeriggio, invece, è prevista l’attività associativa «Open Lab», mentre il martedì e il venerdì pomeriggio saranno dedicati ai nuovi progetti associativi con l’animazione socioculturale a cura dell’associazione «Giochi senza frontiera» del presidente Gianluca Bovio. È attivo un canale social con il sito Facebook «Ig Cellamare».

«Siamo certi - assicura il sindaco Michele De Santis - che i nostri giovani apprezzeranno questo servizio rimesso a loro disposizione per cercare di avvicinarli il più celermente e facilmente possibile al mondo del lavoro che rappresenta una priorità per questa amministrazione, anche se l’occupazione non è materia di competenza istituzionale. In questo momento di grave crisi - rimarca De Santis - dobbiamo aiutare le persone in difficoltà a trovare soluzioni innovative per far incontrare domanda e offerta. La riapertura dei locali di “Informa Giovani” è un altro tassello di aiuto e collaborazione per tutti i giovani».

Per la riapertura dello sportello informativo si sono impegnate anche altre figure istituzionali, a partire dal consigliere Gianluca Vurchio per il quale «finalmente è stato nuovamente aperto un servizio che ha funzionato e che potrà facilitare l’accesso al mondo del lavoro di giovani e donne. Siamo fiduciosi, giungeranno risultati importanti e potremo vedere soddisfatte le aspettative di molti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione