Cerca

Lunedì 18 Dicembre 2017 | 17:29

segnalò tangenti nella centrale enel

Imprenditore denuncia
arrivata una busta
con minacce e proiettili

Cerano, imprenditore tentail suicidio: «Non mi pagano»

BARI - Un imprenditore salentino, Giuseppe Palma, 44 anni di Monteroni, titolare della Palma Asfalti Srl, ha denunciato alla polizia di Lecce di aver trovato nella cassetta della posta della sua abitazione un plico contente dei proiettili. L’uomo si è recato negli uffici della Squadra Mobile portando la busta minatoria che gli sarebbe stata recapitata lo scorso 3 ottobre, contenente due proiettili cal.9x21 e un biglietto con sopra scritto a stampatello «Ritira le denunce a Roma, il prossimo è per te».

E’ lo stesso imprenditore che lo scorso 7 settembre aveva denunciato ai carabinieri un altro atto intimidatorio con alcuni colpi di pistola che gli sarebbero stati sparati da due sconosciuti a bordo di un’auto mentre era a bordo della sua autovettura e stava percorrendo la strada che collega Monteroni a San Pietro in Lama.

Giuseppe Palma è noto alle cronache per aver denunciato presunte tangenti in cambio di appalti all’interno della centrale Enel Federico II di Cerano, nonché autore di eclatanti azioni dimostrative come quando minacciò di suicidarsi salendo dall’impalcatura della stessa centrale a causa di un contenzioso con l’azienda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione