Venerdì 20 Luglio 2018 | 05:18

Lavoravano nelle campagne di Ginosa

Casi di malaria a Taranto
i quattro extracomunitari
si sono ammalati in Italia

Casi di malaria a Taranto i quattro extracomunitari si sono ammalati in Italia

TARANTO - Hanno contratto la malattia in Italia i quattro braccianti extracomunitari, tre magrebini e un sudanese, di età compresa tra i 21 e i 37 anni, ricoverati da alcuni giorni nel reparto Infettivi dell’ospedale Moscati di Taranto. L’analisi è del direttore generale dell’Asl ionica, Stefano Rossi, dopo una valutazione sui tempi d’incubazione del parassita nel corpo umano, che varia generalmente tra i 12 e i 18 giorni. E due dei malati sono residenti in Italia da nove anni, un altro da un paio di mesi e per il quarto sono in corso delle verifiche. Quindi, sottolinea Rossi, conversando con l'Ansa, «la malattia l’hanno contratta qui». Quella diagnostica ai quattro braccianti è la malaria da 'Plasmodium falciparum'. Tutti hanno accusato i sintomi tipici della patologia. Le loro condizioni sono in via di miglioramento.

A farli ammalare non sarebbero state zanzare 'italianè, perché, spiegano dall’Asl di Taranto, «non sono in grado di maturare il ciclo e trasmettere la malattia». Per questo si ipotizza che sia colpa di zanzare anofele che «possono essere state trasportate nel nostro Paese con bagagli di persone provenienti dalle aree a rischio» o arrivate con pacchi inviati dalle stesse zone. Il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ha escluso che ci sia un allarme malaria a Taranto.

I casi autoctoni, ovvero contratti in Italia e dovuti alla trasmissione da parte delle zanzare anofele presenti nel nostro Paese, spiega il direttore del Dipartimento di malattie infettive dell’Istituto superiore di sanità, Gianni Rezza, "sono estremamente rari, anche se possibili». «Sono casi sporadici - aggiunge - che, per alcuni versi, rimangono 'cripticì». Le zanzare anofele autoctone tuttavia, precisa Rezza, «hanno evidenziato una capacità ridotta di trasmissione del plasmodium falciparum, anche se tale eventualità non si può escludere».

Se confermati, sarebbero dunque nuovi casi autoctoni di malaria dopo quello della piccola Sofia, il primo da oltre 30 anni, deceduta a Brescia lo scorso settembre. Anche in questa ipotesi, afferma Rezza, «sarebbero però sempre dei casi eccezionali e non siamo in una situazione di allarme, anche perché la stagione calda e di maggiore presenza delle zanzare sta finendo». I casi di malaria importati da altri Paesi sono circa 700 l’anno, ma quelli autoctoni restano rarissimi e sono soltanto cinque quelli registrati in Europa dallo scorso luglio. Ovviamente, però, rileva Rizza, «sono casi da studiare e non sottovalutare» sui quali «possono avere un peso fattori come la globalizzazione ed i cambiamenti climatici».

Per tentare di avere una certezza su questo punto il servizio Veterinario dell’Asl di Taranto ha catturato con delle 'trappolè nell’area interessata alcune zanzare che sono state portate all’Istituto zooprofilattico di Foggia per essere analizzate. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Ilva, Anac «Criticità in gara, ma stop spetta a governo» e Di Maio informa Conte

Ilva, Anac «Criticità in gara, ma stop spetta a governo» e Di Maio informa Conte

 
Taranto, omicidio imprenditore agricolo: assassino condannato a 16 anni

Taranto, omicidio imprenditore agricolo: assassino condannato a 16 anni

 
Foggia calcio, in appello via squalifica De Zerbi: -8 punti alla squadra

Foggia calcio, in appello via squalifica De Zerbi: -8 punti alla squadra

 
Crac Ferrovie Sud Est: Regione Puglia esclusa dalla parte civile

Crac Ferrovie Sud Est: Regione Puglia esclusa dalla parte civile

 
Bari, i dipendenti del Palagiustizia: «Nuova sede non sicura: è vicina alla Fibronit»

Bari, i dipendenti del Palagiustizia: «Nuova sede non sicura, è vicina alla Fibronit»

 
Decaro scrive alla Figc: «Il Bari riparta dalla serie C»

Decaro scrive alla Figc: «Il Bari deve ripartire dalla serie C»

 
Bari calcio, il sindaco Decaro incontra i tifosi: ecco il vademecum

Bari calcio, il sindaco Decaro incontra i tifosi: ecco il vademecum

 
Anziano ucciso a coltellate in casa a Barletta. Il figlio portato in caserma

Barletta, anziano ucciso a coltellate in casa: arrestato il figlio 45enne

 

GDM.TV

Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e un sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 
Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

 

PHOTONEWS