Giovedì 19 Luglio 2018 | 19:39

Di Marconia

E' un lucano lo studente
più buono d'Italia:
assiste amico distrofico

Il 17enne Nicola Zaffarese frequenta il liceo scientifico di Bernalda e vive a Matera

E' un lucano lo studentepiù buono d'Italia:assiste amico distrofico

BERNALDA (MATERA) - L'alunno più buono d'Italia è un lucano. Ha 17 anni e si chiama Nicola Zaffarese. Vive a Marconia (Matera) e frequenta il Liceo scientifico «Matteo Parisi» di Bernalda (Matera) con ottimo profitto e, soprattutto, prendendosi cura del suo compagno di classe, Roberto, affetto da distrofia muscolare. Proprio per questa sua attenzione nei confronti dello sfortunato amico è stato segnalato al premio nazionale «Ignazio Salvo» giunto alla trentacinquesima edizione. La segnalazione alla giuria è arrivata dall’insegnante di sostegno di Roberto, la prof. Arianna Carbone, che d’intesa con il dirigente scolastico Giosué Ferruzzi, ha citato l’esempio di Nicola, «meritevole di un riconoscimento a livello nazionale».

Il ragazzo, che riceverà il premio giovedì prossimo nella sua stessa scuola, si dice orgoglioso: «Mi fa piacere, non lo nascondo. Aiuto Roberto ogni giorno e per me non è certo un sacrificio. È un amico a cui voglio bene».

Il dirigente Ferruzzi elogia il ragazzo: «Credo molto nei giovani, ho fiducia in loro. L’impegno di Nicola testimonia che c’è del buono nelle nuove generazioni. Lui, in particolare, merita questo riconoscimento e sono orgoglioso di averlo nella mia scuola. È un esempio per tutti nell’ottica di una convivenza civile e del rispetto delle regole. Rispetto – aggiunge Ferruzzi – significa vivere con gli altri in armonia e serenità. Nicola è molto più maturo dei suoi 17 anni».

Nicola è cresciuto in fretta, dovendo badare i suoi tre fratelli più piccoli, con il padre che per lavoro s’imbarca sulle navi e si assenta per diversi giorni, e la madre che ha lasciato da tempo la sua famiglia. «In più – aggiunge il dirigente scolastico – vive anche il problema del trasferimento quotidiano da Marconia a Bernalda. Non è molto distante, è vero, ma è comunque un disagio dover viaggiare ogni mattina».

Il premio nasce in memoria di Ignazio Salvo, un alunno del Collegio Nazareno, storica scuola di Roma dei Padri Scolopi, colpito da distrofia muscolare progressiva e perciò costretto a dipendere in tutto dagli altri. Fu uno studente modello fino a 19 anni, quando la malattia lo strappò agli affetti dei parenti e degli amici. I genitori hanno voluto perpetuare il suo ricordo istituendo il premio nazionale. [ma.bra.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bari, i dipendenti del Palagiustizia: «Nuova sede non sicura: è vicina alla Fibronit»

Bari, i dipendenti del Palagiustizia: «Nuova sede non sicura, è vicina alla Fibronit»

 
Decaro scrive alla Figc: «Il Bari riparta dalla serie C»

Decaro scrive alla Figc: «Il Bari deve ripartire dalla serie C»

 
Bari calcio, il sindaco Decaro incontra i tifosi: ecco il vademecum

Bari calcio, il sindaco Decaro incontra i tifosi: ecco il vademecum

 
Anziano ucciso a coltellate in casa a Barletta. Il figlio portato in caserma

Barletta, anziano ucciso a coltellate in casa. Il figlio portato in caserma

 
Termoli, ambulanza impegnata e tac in manutenzione: famiglia dona gli organi del congiunto

Termoli, ambulanza impegnata
e tac in manutenzione: famiglia
dona gli organi del congiunto

 
Xylella, Emiliano a Centinaioserve decreto per abbattimenti

Xylella, ministro in Salento:
valutiamo con Ue abbattimento

 
Emissioni odorigene a Taranto proteste e nuove segnalazioni

Emissioni odorigene a Taranto
proteste e nuove segnalazioni

 
Stalking e sequestro di persona 45enne arrestato a Taranto

Stalking e sequestro di persona
45enne arrestato a Taranto

 

GDM.TV

Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e un sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 
Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

 

PHOTONEWS