Mercoledì 18 Luglio 2018 | 22:23

Cerignola

Non ricoverano un'anziana
i parenti tentano di aggredire
il medico del pronto soccorso

Non ricoverano un'anziana i parenti tentano di aggredire il medico del pronto soccorso

CERIGNOLA (FOGGIA) - I famigliari di un’anziana 92enne per la quale la dottoressa del Pronto soccorso dell’ospedale 'Tatarellà di Cerignola non aveva ritenuto necessario il ricovero hanno minacciato e tentato di aggredire fisicamente lo stesso medico e un infermiere che era accorso in suo aiuto. L’intervento di due ausiliari e di una guardia giurata ha evitato il peggio. Lo rende noto il direttore generale della Asl di Foggia, Vito Piazzolla, esprimendo a nome dell’Asl «vicinanza e solidarietà» al personale aggredito e assicurando che ribadirà al prefetto di Foggia la richiesta, avanzata una settimana fa, di istituire nell’ospedale un presidio fisso delle forze dell’ordine.

Sulla dinamica dei fatti, verificatisi la sera di venerdì scorso, sono in corso accertamenti. Dalla relazione redatta dal personale di turno al momento dell’aggressione è emerso che «una donna novantaduenne, dimessa il giorno precedente dopo nove giorni di ricovero - riferisce Piazzolla in una nota - è giunta al Pronto soccorso, accompagnata dall’ambulanza del 118. Dopo averla visitata, la dottoressa in servizio, che già ne conosceva il quadro clinico, non ha ritenuto necessario il ricovero essendo la paziente in condizioni stabili».

Non soddisfatti della diagnosi, i famigliari dell’anziana "hanno minacciato e tentato di aggredire fisicamente - prosegue il dg dell’Asl - la dottoressa e l’infermiere arrivato in suo soccorso. Il sopraggiungere di due ausiliari e della guardia giurata ha scongiurato conseguenze peggiori. Allertate le forze dell’ordine e i responsabili aziendali, è stato necessario interrompere le visite nella sala dei codici rossi». La Direzione Strategica dell’Asl di Foggia ha garantito che l'azienda fornirà tutte le tutele legali e si costituirà parte civile nell’eventuale procedimento a carico degli aggressori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Da oggi la Fibronit non c'è più: demoliti gli ultimi muri

La Fibronit non c'è più: demoliti gli ultimi edifici

 
Torre Panoramica

Bari, in arrivo una torre panoramica alta 75 metri

 
Battiti Live

Battiti Live, gran finale a Bari il 29 Gazzetta porta 10 di voi nel backstage

 
Politecnico di Bari da record: «90% dei laureati lavora dopo 3 anni»

Politecnico di Bari da record: «90% dei laureati trova lavoro dopo 3 anni»

 
Bari, gli ultras organizzano una festa a Pane e Pomodoro: «È ora di mettere un punto e ripartire»

Bari, gli ultras organizzano una festa a Pane e Pomodoro: «È ora di mettere un punto e ripartire»

 
Palagiustizia

Palagiustizia Bari, le due nuove sedi pronte entro un mese

 
Tap, Mattarella: «Impegno a andare avanti»

Tap, Mattarella rassicura l'Azerbaijan: «Andremo avanti»

 
Antonio Albanese

Baricalcio, l’imprenditore Albanese: «Io contattato da Giannini»

 

GDM.TV

Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e un sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 
Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

 

PHOTONEWS