Cerca

Domenica 19 Novembre 2017 | 11:38

Due arresti ad Andria

Rapiscono un anziano
per costringere il nipote
a saldare il debito

polizia

ANDRIA - Dovranno rispondere di sequestro di persona, rapina ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni, due andriesi, con precedenti penali, arrestati da agenti del commissariato di polizia dopo avere rapito un uomo che doveva loro poche centinaia di euro, per costringere il nipote a saldare quel debito. In manette sono finiti Salvatore Lorusso, di 47 anni, e Savino Leone di 58.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia, ieri mattina due uomini, zio e nipote, mentre stavano facendo benzina, sono stati affiancati da un’auto, una Fiat Tempra Sw, in cui avevano riconosciuto i due andriesi. Uno di loro, Savino Leone, ha costretto l’anziano zio a salire a bordo dell’auto e lo hanno portato via. E’ stato allora che il nipote dell’uomo rapito ha chiamato la polizia.

Subito dopo, i due uomini, che avevano portato via lo zio, sono tornati, con l’anziano terrorizzato in auto. Volevano prendere anche il nipote, ma al suo diniego gli hanno portato via il borsello e le chiavi dell’auto e sono fuggiti. La polizia però li ha rintracciati mentre con loro in auto c'era ancora l’anziano. Lorusso e Leone sono stati perquisiti. Avevano con sè le chiavi dell’autovettura e il borsello rubati poco prima, nella stazione di servizio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione