Cerca

Sabato 16 Dicembre 2017 | 10:10

«Foggia, umiltà e determinazione»

Il ds Di Bari carica la squadra: il Brescia ci aspetterà, dobbiamo restare concentrati Anticipi e posticipi: big match col Perugia allo «Zaccheria» il 13 ottobre alle 20.30

di RAFFAELE FIORELLA

FOGGIA - «Ci aspetta un’altra battaglia, a Brescia, contro una squadra simile al Carpi nel modo di giocare: bisogna mantenere umiltà e determinazione; obiettivo continuità di prestazioni e di risultati positivi». Così il direttore sportivo del Foggia, Giuseppe Di Bari, presenta il prossimo impegno dei «Satanelli», domani alle 15 in casa della formazione lombarda. «Il Brescia è una squadra composta da giovani interessanti e da calciatori esperti come ad esempio Meccariello, Gastaldello e Caracciolo - aggiunge il d.s. rossonero -. Credo che Boscaglia imposterà la partita in chiave attendista, per provare a crearci problemi in contropiede. Non possiamo permetterci cali di tensione».

Il direttore sportivo è al fianco della squadra, nel ritiro pre-partita di Coccaglio, in provincia di Brescia: «I ragazzi sono tutti sul pezzo, si allenano con grande impegno e concentrazione. Il gruppo è al lavoro al completo fatta eccezione per Empereur, che sta seguendo un percorso riabilitativo, a Roma a Villa Stuart, per recuperare dall’infortunio muscolare alla coscia». Foggia rinfrancato dal successo di Carpi, ottenuto in rimonta. «Il nostro stato psico-fisico è in crescita - osserva Di Bari -. Da Carpi è arrivato il segnale, forte, che la squadra sta ritrovando l’autostima. Progressi si erano registrati già nel match con il Palermo. Le qualità le abbiamo sempre avute, i ragazzi avevano solo bisogno di ritrovarsi sul piano mentale: bisognava cambiare atteggiamento, non pensare più di essere stati i primi della classe in Serie C ma calarsi a pieno nella mentalità del nuovo campionato. Gli schiaffi presi ad Avellino ci hanno riportato con i piedi per terra. Sono tornati titolari Loiacono e Agnelli, due calciatori che spiccano per applicazione e grinta, non mollano mai e sono con noi dalla Serie D: il loro apporto ha aiutato la squadra a ritrovare umiltà, cattiveria agonistica ed equilibrio, ma tutti stanno dando il proprio contributo, anche chi, come si è visto a Carpi, subentra dalla panchina. E tutti saranno utili alla causa, anche quelli che, in questo momento, stanno giocando meno».

Torneo che è appena all’inizio e che fra qualche settimana inizierà ad entrare nel vivo. «Campionato lungo, duro e imprevedibile – conclude il d.s. del Foggia -. Frosinone, Empoli, Perugia e Palermo rappresentano già delle certezze. Il Pescara potrebbe diventarlo, se troverà equilibrio. Noi dobbiamo consolidarci in questa categoria: raggiungere il prima possibile la salvezza; una volta centrato questo obiettivo, potremo toglierci qualche altra soddisfazione».

Intanto, la Lega di Serie B ha reso noto il programma delle prossime giornate, fino al tredicesimo turno. Dopo la gara di domani a Brescia e l’impegno casalingo di domenica 1° ottobre contro il Novara (ore 15), il calendario dei rossoneri proseguirà così: Empoli-Foggia sabato 7 ottobre alle 15; Foggia-Perugia venerdì 13 ottobre alle 20:30; Cesena-Foggia sabato 21 ottobre alle 15; Foggia-Parma martedì 24 ottobre alle 20:30; Pro Vercelli-Foggia domenica 29 ottobre alle 17:30; Foggia-Cremonese sabato 4 novembre alle 15.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione