Cerca

Sabato 16 Dicembre 2017 | 10:11

la richiesta all'Ue

Emiliano: contro la xylella
serve il via libera
ai nuovi impianti di ulivi

ulivi colpiti da xylella

BARI - In vista della riunione della Sezione fitosanitaria del Comitato Scopaff, il 21 e il 22 settembre prossimi a Bruxelles, il presidente e l’assessore all’Agricoltura della Regione Puglia, Michele Emiliano e Leo di Gioia, lanciano un appello al ministro Martina e alla delegazione italiana «affinché si faccia di tutto per ottenere» il via libera dall’Ue al reimpianto di specie di ulivo tolleranti nella zona colpita dalla Xylella fastidiosa, il batterio che sta essiccando gli alberi tipici del Salento.

In una nota, la Regione Puglia evidenzia che la Sezione fitosanitaria del Comitato Scopaff dovrà decidere, tra le altre cose, sulle misure per impedire l’ingresso in Europa della Xylella. E segnalano che la proposta della Commissione fa proprie diverse richieste avanzate in questi mesi dalla Puglia.
«Tra tutte - dicono Emiliano e di Gioia - la notizia che attendiamo da tempo è l’autorizzazione al reimpianto di specie di ulivo tolleranti in zona infetta che, una volta entrata in vigore, consentirebbe agli agricoltori pugliesi, grazie anche al sostegno finanziario del Programma di sviluppo rurale della Puglia, di poter avviare una riconversione colturale nel pieno rispetto delle vocazioni del territorio. Peraltro, in questo modo sarebbe garantito l’innesco di un meccanismo virtuoso di estirpazione delle piante, con relativa riduzione della pressione di inoculo, e la successiva restituzione di un futuro produttivo ad aree che stanno notevolmente soffrendo per la presenza del batterio».

La Regione evidenzia però che dalle discussioni intercorse nei giorni scorsi con i servizi fitosanitari europei emergono diversi punti di disaccordo tra i paesi membri che, pur non interferendo con le disposizioni di interesse per la Puglia, potrebbero far dilatare i tempi della discussione e, al limite, rischiare di far slittare il voto. Da qui l’appello a Martina di Emiliano e di Gioia, «forti dell’enorme sforzo profuso dalla Regione Puglia in questi ultimi 18 mesi nel contenimento della diffusione della Xylella».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione