Sabato 21 Luglio 2018 | 23:06

Lucera

Un «Atelier dell’Ausilio»
detenuti aggiustano
protesi per disabili

Finanziato da Fondazione con il Sud è nato dalla collaborazione tra Regione Puglia, Asl Foggia, Casa Circondariale di Lucera, Ambiti territoriali di Cerignola e Lucera e associazioni di volontariato

attrezzi disabili

BARI - A Lucera è stata inaugurata questo pomeriggio l’Officina del progetto «Atelier dell’Ausilio» che ha permesso a dieci persone, tra detenuti e persone disoccupate, di imparare a riparare e manutenere ausili protesi per persone non autosufficienti.
«E' un progetto sperimentale che mi sta particolarmente a cuore - commenta in una nota il presidente della Regione, Michele Emiliano - perchè contiene dentro di sè alcuni tra i concetti fondamentali che in questo momento stanno guidando la mia azione amministrativa, e cioè lavoro, risparmio e fragilità sociale».

«Il recupero delle persone in esecuzione penale esterna attraverso la formazione e l’apprendimento di un lavoro il cui risultato comporta un considerevole risparmio e riduzione della spesa pubblica - afferma ancora - è indubbiamente una buona pratica che aiuta il reinserimento sociale di persone che difficilmente potrebbero trovare collocazione».
Finanziato da Fondazione con il Sud e nato dalla collaborazione tra Regione Puglia, Asl Foggia, Casa Circondariale di Lucera, Ambiti territoriali di Cerignola e Lucera e associazioni di volontariato tra cui la capofila Cooperativa Sociale L’Obiettivo, il progetto è partito in via sperimentale a maggio 2014 con la realizzazione della «Bottega dell’ausilio» nella Casa circondariale di Lucera. E’ stata fatta formazione d’aula e on the job e a ottobre 2015 sono stati assunti in 10 tra detenuti di Lucera, persone in esecuzione penale esterna e disoccupati.

Ad oggi sono stati eseguiti 255 interventi di ritiro di ausili protesici da abitazioni o strutture della Asl Foggia che hanno permesso di avere in lavorazione un totale di 949 ausili, di cui 510 sono pronti per la consegna e saranno donati alla Asl di Foggia, 305 sono in lavorazione, 24 sono da verificare e 110 sono da rottamare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bari calcio, Decaro alla festa dei tifosi a Pane e Pomodoro: 7 giorni per fare tutto Il video

 
Banca popolare di Bari presa di mira: svaligiato bancomat con esplosivo

Banca popolare di Bari presa di mira: svaligiato bancomat con esplosivo

 
Bari, terrorista iracheno torna libero e chiede asilo

Bari, terrorista iracheno torna libero e chiede asilo

 
Ristorazione, l'azienda Ladisaconferma trend crescita: +24%

Ristorazione, l'azienda Ladisa conferma trend crescita: +24%

 
Andria, mutilato il CrocifissoL'ira del vescovo: fatto grave

Andria, mutilato il Crocifisso
L'ira del vescovo: fatto grave

 
Gara Ilva, bufera su Di Maio«Annullamento è una follia»Cantone (Anac) frena sul parere

Gara Ilva, bufera su Di Maio. Cantone (Anac) frena. Ministro: «Verifichiamo»

 
Nozze pugliesi per la show girl Justine Mattera. Pace fatta Nazzaro-Volpe

Nozze pugliesi per la show girl Justine Mattera. Pace fatta Nazzaro-Volpe

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS