Cerca

Sabato 25 Novembre 2017 | 05:06

Nucleo familiare in manette

Droga e botte ai carabinieri
quattro arresti a Manfredonia

Droga e botte ai carabinieri quattro arresti  a Manfredonia

MANFREDONIA (FOGGIA) - Un intero nucleo familiare è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Manfredonia, in flagranza di reato per concorso in detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente. In carcere sono finiti il 63enne Carlo Angerillo, la moglie 57enne Lucia Castriotta, ed il figlio 28enne Fabio Angerillo e, successivamente, per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, l'altro figlio 37enne della coppia, con precedenti penali, Filippo Angerillo. 

Nel corso di un servizio fatto soprattutto nei confronti di giovanissimi di Manfredonia, i carabinieri hanno avuto notizia che in via Minniti vi era un notevole viavai di giovani, probabilmente interessati all’acquisto di sostanze stupefacenti.  Dopo aver predisposto un apposito servizio, sia in abiti civili e auto di copertura, nel primo pomeriggio di ieri hanno quindi potuto notare effettivamente la presenza di numerosi giovani che si avvicinavano alla finestra di un'abitazione per poi allontanarsene dopo aver effettuato dei veloci scambi poco chiari. Qui hanno fermato Fabio Angerillo che ha tentato di disfarsi di alcune confezioni di cocaina.

Nella casa c'erano anche i genitori del ragazzo, davanti ai quali vi erano tre bilance con tracce di sostanze stupefacenti e altro materiale vario per il suo confezionamento, oltre a dosi sparse per l'abitazione. Oltre alle dosi di cocaina, vi erano diverse banconote in tagli da 5 e 10 euro, per un totale di 800 euro, somma - sottoposta a sequestro - ritenuta dagli investigatori provento dello spaccio. Inoltre è stata trovata e sequestrata sostanza stupefacente pari a 15 grammi di cocaina e 4 grammi di hashish. Padre, madre e figlio sono stati dichiarati in stato di arresto per concorso in detenzione a fine di spaccio di sostanza stupefacente.

Al termine delle operazioni, a differenza dei familiari, trasportati presso il carcere di Foggia, per Filippo Angerillo, sono stati disposti gli arresti domiciliari presso la propria abitazione, in attesa di giudizio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione