Cerca

Sabato 25 Novembre 2017 | 01:08

gemellaggio

Bari e Vasto unite
nel nome di S. Nicola

san nicola

VASTO (CHIETI) - Vasto e Bari sono più vicine nel nome di San Nicola - santo patrono della città pugliese con molti devoti fedeli anche nella città abruzzese - nell’ambito della via Nicolaiana. Rapporto che si intensifica tra le due città adriatiche dopo un protocollo sottoscritto ieri pomeriggio, nell’aula consiliare del comune vastese, dai sindaci, Francesco Menna e Antonio Decaro, cui farà seguito la discussione nei rispettivi Consigli comunali.
«E' un gemellaggio che affonda le radici nella religiosità - ha detto Menna - nella grande vocazione religiosa di questa comunità. Nella storia sicuramente, ma anche in altre tante attività che ci legano alla città di Bari e alla Puglia. Crediamo sia giusto tramandare ai posteri questa nostra cultura. Un gemellaggio che si inserisce nella Via Nicolaiana. Una via che unisce la Russia a Bari passando per la nostra città».

Proprio in questa settimana il Comune di Vasto ha aderito al progetto Nicolaous Route - La Via Nicolaiana, attraverso l'omonima associazione che sta portando avanti il progetto di certificazione da parte del Consiglio Europeo a valere sul programma degli itinerari culturali europei, a tema religioso e storico religioso partendo da Rostov Velikij, sulle rive del lago Nero in Russia, e tappa conclusiva a Bari dopo aver attraversato anche Vasto.

«Bari è sicuramente legata a Vasto per San Nicola e sono tanti gli elementi che ci vedono uniti» ha detto Antonio Decaro primo cittadino di Bari e presidente Anci. «Un legame che vivo ancora di più - ha detto - da quando sono sindaco. Ho un piccolo aneddoto legato a San Nicola. Ero parlamentare, stavo valutando se candidarmi a sindaco. L’ultimo motivo che mi ha fatto decidere è accaduto in un Comune limitrofo al mio, dove ero andato per poter decidere con serenità. Sono entrato in una chiesa per chiedere aiuto e mentre salivo i gradini ho visto che sulla destra c'era la targa con il nome della chiesa, si chiamava San Nicola. Mi sono girato verso il mio portavoce e ho detto bene credo sia l’ultimo elemento che mi indica quale sia la strada e mi sono candidato».
«San Nicola - ha concluso - è un santo straordinario che lancia un messaggio quello dell’accoglienza. Ritengo importante costruire insieme a voi costruire il percorso di fede. Un percorso legato alla riflessione. Potremmo trarne anche dei benefici».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione