Mercoledì 15 Agosto 2018 | 21:09

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

IL caso

Canne della Battaglia
sito schiuso, studiosi fuori
Sindaco scrive al ministro

Fuori dai cancelli un gruppo di esperti italo-australiani. Il problema della chiusura è la mancanza di personale

Canne della Battaglia sito schiuso, studiosi fuoriSindaco scrive al ministro

Un gruppo di studiosi italo-australiani resta fuori dai cancelli del sito archeologico di Canne della Battaglia, chiusi per carenza di personale, e il sindaco di Barletta, Pasquale Cascella, scrive al ministro per i beni culturali Dario Franceschini.
Il primo cittadino chiede di «assicurare un servizio che superi le persistenti criticità che, altrimenti, rischierebbero di vanificare gli stessi sforzi istituzionali fin qui messi in atto a supporto delle potenzialità dell’investimento compiuto per il rilancio del patrimonio di Canne». La lettera, indirizzata anche al direttore del Polo museale della Puglia, Fabrizio Vona e alla direttrice dell’Antiquarium di Canne della Battaglia, Miranda Carrieri, arriva alcuni giorni dopo il disservizio e neanche un mese dopo l’anniversario dello storico scontro fra romani e cartaginesi, guidati da Annibale, giorno in cui furono inaugurati nuovi spazi e i lavori di ammodernamento dell’Antiquarium e del sito archeologico, con la partecipazione del sottosegretario ai beni culturali, Dorina Bianchi.
«Torna a riproporsi la problematica della carenza di personale, solo parzialmente risolta in occasione della riapertura al pubblico dell’Antiquarium, lo scorso 2 agosto, nella ricorrenza della storica battaglia - scrive Cascella - grazie a uno sforzo straordinario di tutte le istituzioni culturali interessate». Il primo cittadino, sottolineando come l'aspettativa della visita confermi l’interesse verso quel luogo tra gli studiosi internazionali, ha sottolineato come questo renda necessario «garantire la piena continuità delle attività di valorizzazione di un sito di grande richiamo storico e turistico».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Scontro nel Foggiano, muoionodue giovani di Torremaggiore

Scontro nel Foggiano, muoiono due giovani di Torremaggiore Foto

 
San Marco in Lamis, trovatomorto accanto al trattore:incidente o omicidio?

San Marco in Lamis, trovato
morto accanto al trattore:
incidente o omicidio?

 
Molfetta, fiamme in autodemolizione: distrutte alcune auto

Molfetta, fiamme in autodemolizione: distrutte alcune auto

 
Matera, 15 agosto con capricci?In tanto vanno nel «Palombaro»

Matera, 15 agosto con capricci? In tanti vanno nel «Palombaro»

 
La politica puglia ha mal di social: pochi post per Pd e Fi, boom del video di Salvini

La politica pugliese ha mal di social: pochi post per Pd e Fi, boom del video di Salvini

 
Bari, partono per la Greciai primi truffati del jet rumeno

Bari, partono per la Grecia
i primi truffati del jet rumeno

 
Onorevole, dove vai a Ferragosto?I nostri parlamentari in vacanza

Onorevole, dove vai a Ferragosto? I nostri parlamentari in vacanza

 
Calendari B, Foggia di notteE il Lecce va a Benevento

Calendari B, Foggia di notte
E il Lecce va a Benevento

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS