Cerca

Mercoledì 17 Gennaio 2018 | 16:09

matrimonio vip a Monopoli

Santo Stefano, una sala
allestita sulla spiaggia

Atterrato l'ultimo «Boeing» con gli invitati al matrimonio dei Sutton

Santo Stefano, una sala allestita sulla spiaggia

di Eustachio Cazzorla

MONOPOLI - Scenografie hollywoodiane e fontane d’acqua della «Biorica», sullo sfondo in notturna di lido Santo Stefano. Questo lo scenario di giovedì. Gli sposi sono in zona e regna un solo interrogativo: Ivanka Trump e Madonna ci saranno? Meno probabile la presenza di Madonna. In forse Ivanka che potrebbe prendere l’aereo all’ultimo momento per giungere in tempo per un matrimonio così importante, di amici di famiglia.

Sia Jeff Sutton, il padre della sposa (di famiglia ebrea sefardita di origini siriane) che, Donald Trump, hanno studiato alla stessa università, la Wharton. E i rispettivi figli. Il matrimonio è di quelli «miliardari». Sono oltre 20, i milioni di dollari impegnati per questa operazione che non sembra essere solo il suggello di una scelta d’amore, ma anche il voler rimarcare la posizione della famiglia Sutton nel cerchio magico dell’America che conta. Lido Santo Stefano, per una notte, con la stessa magia di una spiaggia messicana. Il wedding planner è la «Norma Cohen productions». Non a caso il matrimonio è tra la giovane Renée Sutton (21 anni) ed Eliot Cohen (19 anni), entrambi di famiglie ebree. La promessa d’amore a marzo. Il matrimonio giovedì prossimo 31 agosto sugli scogli del Castello di Santo Stefano dove è già stata allestita una piattaforma sospesa per ospitare la cerimonia. Cocktail di benvenuto alle 16 e alle 18 il rito. Poi gli invitati scendono sulla spiaggia di Santo Stefano, ora completamente pavimentata in legno. Uno spazio irreale con le previste scenografie multicolori che rendono l’atmosfera simile a un set di Hollywood.

Ieri nel Porto sono state imbarcate delle grosse catene marine. Se non servono per creare degli ormeggi, potrebbero essere protezioni di sicurezza in mare contro eventuali malintenzionati. Tutto lascia pensare che gli sposi arriveranno dal mare. Forse su uno yacht o su un gozzo, tipica imbarcazione del posto. Per loro stregati dalla Puglia e dalle orecchiette che infatti sono state inserite nel menù di «appena» 20 pagine. È un matrimonio su cui si scriverà molto a giudicare dall’arrivo di giornalisti e tivù nazionali ed estere per assistere anche a distanza all’evento. Previsti fuochi d’artificio come non si era mai visto qui. Alle 19.30 gli invitati si spostano sulla spiaggia trasformata in una mega sala ricevimenti a cielo aperto, con palco per gli spettacoli, area disco, 46 tavoli tondi da 10 posti ma gli invitati sono 415. Il menù è rigorosamente Kosher con la benedizione dello stesso rabbino newyorkese che officia il rito ebraico. Arrivano da Israele e da New York altri 7 assistenti ebrei.

Gli chef sono i pugliesi Domenico Schingaro e Antonio Scalera. E anche per lo spettacolo non si bada a spese. Per i Sutton ha firmato l'agenzia newyorchese Elan artists. In scaletta sembra essere presente sia l'Orchestra sinfonica giovanile del Levante, diretta da Federico Morresi, 8 ballerini per le coreografie di Domenico Iannone, ma in mare ci sarà anche il campione di flyboard Cristiano Perseu della scuderia «Hero 4 mori» invitato dall’imprenditore monopolitano Francesco Tricase, che farà evoluzioni notturne in mare con tuta a led.

E intanto ieri mattina, alle 9.54, all’aeroporto di Bari è arrivato l’ultimo volo dagli States con gli invitati e anche i promessi sposi. Un Boeing 747, a due piani, della Unites Airlines che completa gli arrivi dopo i due voli charter Boeing 757 giunti, sempre a Bari, nei giorni scorsi.

Da alcuni giorni si susseguono le feste private connesse all’evento. Dopo Tenuta Monacelle, Lido Sabbiadoro e oggi al Lido Bambù, con momenti di festa e non si esclude la possibilità di una cena a Grotta Palazzese a Polignano a mare. Ma il programma è top secret come la lista degli invitati. Un’indiscrezione rivela che non vi sarebbe il nome di Ivanka, ma dopo il diversivo di Masseria Petrarolo la nuova possibilità di un arrivo a sorpresa potrebbe portarla a soggiornare proprio nella struttura dei Consonni sulle colline della Selva di Fasano, a «Monacelle». Dalle pagine di instagram la «first daughter» sembra più impegnata con l’emergenza dell’uragano Harvey che con i preparativi di una valigia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione