Cerca

Giovedì 23 Novembre 2017 | 21:40

immigrazione

Gestione dell'accoglienza
quei conti che non tornano

la denuncia dei cinque stelle Il Maria Cristina di Savoia, a fronte di 25 posti, ospita già 130 persone

Gestione dell'accoglienza quei conti che non tornano

Enrica D’Acciò

Non tornano i conti della gestione dei migranti. Il caso più grave, al «Maria Cristina di Savoia», dove, a fronte dei 25 posti letto autorizzati dalla Asl, ci sarebbero, in realtà, circa 130 ospiti. Il sovraffollamento, però, riguarderebbe tutti e 17 i centri di accoglienza straordinaria della provincia, attrezzati per 896 persone, nei quali risulterebbero presenti 1434 migranti, cioè 538 in più rispetto al previsto. I dati li fornisce il deputato del Movimento 5 Stelle Giuseppe Brescia, vicepresidente della commissione parlamentare d’inchiesta sui migranti.

Il polverone è stato sollevato proprio dai numeri del centro di accoglienza straordinaria di Bitonto, ospitato nel «Maria Cristina di Savoia» e gestito dalla cooperativa «Costruiamo insieme» di Taranto, oggetto di un sopralluogo, a maggio, guidato dai deputati Brescia e Francesco Cariello. Il sopralluogo, a cui si riferiscono le foto, concordato con la prefettura, ha rilevato «le criticità intrinseche della struttura, l’inadeguatezza ad accogliere le circa 130 persone assistite». Nell’occasione, sarebbero emerse anche irregolarità nella gestione dei registri delle presenze, in base alle quali la prefettura corrisponde la diaria alle cooperative. Brescia e Cariello hanno quindi scritto alla Asl di Bari per segnalare lo stato di affollamento. La Asl ha confermato la denuncia dei Cinque Stelle: «gli ambienti del centro, indicati nella planimetria alla Asl, sono idonei ad accogliere 25 migranti, ma attrezzati con 83 posti letto». A questi, poi, si aggiungerebbero altri posti letto, fino ad un totale di 148, non inclusi nella planimetria.

Smorza i toni Nicole Sansonetti, della cooperativa «Costruiamo insieme»: «Nulla di sconcertante. Essendo una struttura di accoglienza straordinaria, può succedere che, in alcuni periodi, si splafoni, andando al di là dei numeri di previsione. Sta a noi garantire la migliore accoglienza possibile per i nostri ospiti». «Costruiamo insieme» gestisce sette centri di accoglienza straordinaria, per lo più nel tarantino. Nel barese, oltre a Bitonto, gestisce il centro nella zona industriale di Modugno. Gli arrivi sono tutti definiti dalla prefettura. Spiega Sansonetti. «Il sistema di invio dipende da un bando pubblico, a cui le cooperative rispondono e a cui fa seguito l’invio degli ospiti in maniera “emergenziale”. La prefettura si attiva per ricercare, sul territorio, le strutture più idonee ad accogliere i nuovi arrivi, distribuendole in base alle caratteristiche di ciascun centro». Dunque, non si muove una foglia, senza che la prefettura voglia. «Di recente abbiamo sistemato nuovi bagni al “Maria Cristina”, perchè quelli esistenti non erano sufficienti. I posti letto che i deputati hanno visto allestire non erano posti letto in più. Stavamo attrezzando uno spazio riservato per alcune donne, che avevano da poco partito, uno spazio più consono per mamme e bambini».

Ma quanti sono, oggi, gli ospiti del «Maria Cristina di Savoia»? «Non possiamo rispondere, al limite deve rispondere la Prefettura. Ci sono anche questioni di privacy da garantire».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • jubombo

    25 Agosto 2017 - 08:08

    Dategli un lavoro/impiego,coinvolgeteLi nella cura del bene pubblico sarebbero una risorsa straordinaria......visto che Noi non sappiamo occuparcene........... il mensile lo prendono già come contributo (400 euro al mese+telefono cellulare ultima generazione e carta telefonica prepagata poste)

    Rispondi

  • Franci

    24 Agosto 2017 - 14:02

    Non mi risulta che esista una privacy da parte di strutture private che utilizzano soldi pubblici, cioè nostri, quindi anche miei e di cui devo averne conto, semmai credo si debba ricercare una forma di truffa ai danni dello Stato!

    Rispondi

  • luigimt

    24 Agosto 2017 - 11:11

    l'unica cosa straordinaria è la crescita del vostro conto in banca con questo business.

    Rispondi

Altri articoli dalla sezione