Cerca

Lunedì 20 Novembre 2017 | 08:56

a taranto

Barca contro scogli
salvato diportista

Incendio a bordo, soccorsicinque diportisti in Salento

TARANTO - Stava per trasformarsi in tragedia una disavventura vissuta nel pomeriggio di ieri da un uomo di 62 anni che, a bordo del proprio natante da diporto, stava facendo pesca sportiva nei pressi dell’isola di San Pietro, a Taranto.
Il malcapitato, che ha rischiato di annegare ed è stato salvato da militari della Guardia Costiera, si è tuffato in acqua per disincagliare l’amo della lenza impigliato nell’elica del motore, ma un repentino aumento del moto ondoso ha fatto arare l’ancora dell’imbarcazione, che così ha proseguito la sua navigazione alla deriva verso gli scogli. Il diportista ha iniziato a bere molta acqua e ha avvertito un grave malore. Fortuna ha voluto che un altro diportista, che si trovava in transito nella stessa zona, a bordo del proprio gommone, si accorgesse dell’accaduto inviando immediatamente una richiesta di soccorso alla sala operativa della Capitaneria di porto. Sul posto sono intervenute poco dopo due motovedette. Diversi militari hanno partecipato all’operazione di recupero a bordo del 62enne, che è stato poi trasportato con urgenza presso la calata 1 del porto di Taranto dove una autoambulanza del 118 lo ha preso in consegna per il successivo trasferimento in ospedale. L’uomo ora è fuori pericolo.
L’unità da diporto, nel frattempo finita contro gli scogli dell’isola di San Pietro, è stata recuperata dagli ormeggiatori del porto di Taranto e rimorchiata presso la Lega navale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione