Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 21:31

Un marocchino

Barletta, pretende i soldi
per il parcheggio e aggredisce
anche i poliziotti: arrestato

L'extracomunitario non ha esitato a lanciare un sasso contro alcuni giovani che si erano rifiutato di pagare e poi se l'è presa con gli agenti

Barletta, la Polizia arresta2 spacciatori di 60 e 31 anni

Un parcheggiatore abusivo violento, un 32enne marocchino senza fissa dimora, è stato arrestato dalla Polizia a Barletta per estorsione, danneggiamento, resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale. L'uomo, Tarik Lammadi, avrebbe preteso da quattro ragazzi che avevano parcheggiato l'auto sulla litoranea Pietro Mennea, il corrispettivo per aver vigilato la vettura. Al rifiuto ne sarebbe scaturito un diverbio durante il quale il marocchino avrebbe minacciato i giovani utilizzando anche un grosso sasso con lo scopo di avere l'euro richiesto.

Il marocchino, in un primo momento si allontanava per andare a chiedere soldi ad altre persone che stavano riprendendo l'auto parcheggiata, ma subito dopo tornava alla carica lanciando il sasso contro la vettura in cui c'erano i 4 ragazzi, uno dei quali veniva colpito. I giovani si allontanavano dal luogo velocemente mentre lo straniero scagliava altri sassi contro l’auto, danneggiandola nella parte posteriore.

I poliziotti della Volante del Commissariato hanno rintracciato poco dopo l'aggressore che, alla vista degli agenti, non ha esitato a minacciarli con un grosso sasso: lo straniero ha opposto resistenza e ha colpito gli agenti, provocando una ferita al capo ed una contusione alla spalla sinistra ad uno di loro. Dopo una breve colluttazione, il 32enne è stato definitivamente bloccato e arrestato, per essere trasferito in carcere a Trani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione